Roma-SPAL, i giallorossi all’Olimpico ritrovano la vittoria battendo i biancazzurri 3-1

2 settimane ago written by

Roma e SPAL sono scese sul manto erboso dello Stadio Olimpico per fronteggiarsi in occasione dell’anticipo della 15a giornata di Serie A. Di Francesco, in vista della gara di martedì contro il Qarabag e di alcuni fattori interni, ha operato alcune modifiche rispetto alla formazione scesa in campo contro il Genoa domenica scorsa. A centrocampo, difatti, sono scesi in campo dal 1°minuto Pellegrini e Gonalons al posto dello squalificato De Rossi e dell’affaticato Nainggolan. Oltre al calciatore belga, per il medesimo motivo, nemmeno Perotti è stato convocato: al suo posto nuova chance per Ünder. Insieme al giocatore turco, a sostegno di Dzeko, anche El Shaarawy alla luce dell’infortunio di Defrel.

Davanti ad Alisson, sulle fasce, sono stati confermati a sinistra Kolarov e a destra Florenzi mentre centrale al fianco di Jesus non è tornato Fazio ma Manolas. Dopo un buon avvio della SPAL e una discreta occasione per Paloschi, al 11′ l’arbitro Abisso, grazie al VAR, ha sanzionato Felipe con il rosso per un fallo commesso al limite dell’area a discapito di Dzeko, direttosi da solo verso la porta. Dalla conseguente punizione, calciata da Kolarov, è scaturita una grande chance per il vantaggio della Roma, mediante il tiro a giro di El Shaarawy da fuori aria, respinto da Gomis. I padroni di casa, sfruttando l’inferiorità numerica degli avversari, hanno dato avvio a un vero e proprio assedio ai danni dei biancazzurri, trasformatosi nell’1-0 dopo la rete siglata da Dzeko al 19′, abile a sfruttare una verticalizzazione di El Shaarawy.

Al 21′ primo cambio per la SPAL: dentro Mora al posto di Bonazzoli. Passato un altro giro d’orologio, è giunto il primo giallo anche per i giallorossi dovuto all’entrata di Gonalons su Grassi. Trascorsi altri 10 minuti, in seguito alla doppietta sfiorata dall’attaccante bosniaco, è arrivato il momento anche per Strootman di ritrovare il gol: Gomis è riuscito a respingere ben due tiri, rispettivamente di Pellegrini ed El Shaarawy, non potendo fare nulla sul terzo tentativo, vincente, dell’olandese. Uno scatenato Dzeko è poi andato vicino al 3-0 in altre due occasioni ravvicinate (34′ e 37′), non riuscendo tuttavia a indirizzare il pallone, nella giusta direzione nel primo caso, e con l’adeguata potenza nel secondo.

La Roma, pur continuando a essere insidiosa, al termine dei 3 minuti di recupero concessi, si è recata nello spogliatoio sul risultato di 2-0. All’avvio della ripresa a rendersi subito pericoloso è stato Florenzi con un tiro dalla distanza terminato alto sopra la traversa. Le emozioni, però, non sono finite lì: Pellegrini ha firmato il 3-0 approfittando di un cross di Kolarov e segnando così al 53′ il suo primo gol, da professionista, con la Roma. Dopo appena tre minuti, tuttavia, è giunto anche il gol dell’ex: a causa di un fallo in area commesso da Manolas, su Mora, il fischietto di Palermo ha sancito il tiro dal dischetto per la SPAL. Viviani, dopo aver ribattuto il rigore per via dei troppi uomini in area, è riuscito a spiazzare Alisson, capace di parare il tiro ma non il rimpallo del centrocampista avversario.

Al 61′ e al 64′ doppio cambio per i giallorossi: Gerson e Schick sono subentrati a Gonalons Ünder, l’uno ammonito, l’altro sottotono. Dopo vari rischi corsi da Gomis, con Dzeko, Kolarov ed El Shaarawy, e in seguito al giallo ricevuto da Grassi per un fallo commesso su Gerson al 65′, Semplici è corso ai ripari sostituendo il centrocampista con il compagno di reparto Schaivon. Al 75′, invece, Emerson Palmieri, assente per infortunio dal 28 maggio scorso, è rientrato in campo al posto di Kolarov. Ultimo cambio anche per la SPAL, quando Borriello, altro ex, è subentrato a Paloschi al 78′.

Trascorso un minuto Schick ha a sua volta sfiorato la prima rete in giallorosso, colpendo di testa il pallone ben indirizzato su calcio piazzato da Florenzi, mancando tuttavia di poco la porta. È stato proprio lo stesso calciatore ceco a guadagnare la punizione, trovandosi steso a terra da Mora, dopo essersi accentrato in area. Altra incredibile occasione giunta per la Roma all’83′, su punizione, quando a opporsi alla possibile doppietta di Pellegrini è stata la traversa. Vicini al 4°gol anche Gerson e Dzeko, all’84′ e al 93′. Allo scadere dei 4 minuti di recupero i giallorossi, abili a dominare tutta la partita, hanno conquistato tre punti preziosi battendo i biancazzurri 3-1.

Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someone

About Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990. Giornalista pubblicista laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine per il quale curo le rubriche #Cuoregiallorosso e #Cinemania. Redattrice per Vocegiallorossa.it. SocialMente attiva, amo il calcio, leggere, viaggiare e immortalare attimi.
Article Categories:
Cuore Giallorosso
Commenta l'articolo: