in

Strootman: “È stata la partita perfetta. Il Barcellona ha avuto paura e per noi è stato un segnale”

Il centrocampista olandese commenta l’impresa della Roma contro il Barcellona

Strootman conferenza stampa

Kevin Strootman, dopo la gioia relativa all’accesso alla semifinale di Champions League, traguardo ottenuto avendo battuto all’Olimpico il Barcellona 3-0, oggi è intervenuto ai microfoni di RomaRadio: Se ci rendiamo conto di quello fatto ieri? È stata una serata speciale per tutti i romanisti e per molti italiani. Abbiamo fatto di tutto per ottenere un risultato importante. Sapevamo fosse difficile perché l’avversario era abbastanza forte. Ho visto le foto del dopo partita con le persone sui pullman. È stata una serata molto speciale”.

Queste le altre dichiarazioni di Strootman.

Il momento in cui avete pensato: ce la possiamo fare?
“Dopo il primo gol, questo ha dato quel qualcosa in più. È stata la partita perfetta perché abbiamo segnato presto e l’ultimo gol non è arrivato troppo presto. Dopo il gol ci abbiamo creduto veramente per passare il turno. Abbiamo dato tutto per lottare e passare, dai tifosi allo staff medico”.

Che ne pensi della perdita di tempo del Barcellona?
“Per me era strano. Ho visto tante partita loro in Champions: vogliono sempre giocare e questo era strano. È stato un segnale per noi. Avevano paura e abbiamo sfruttato questo”.

Si parla di miracolo Roma o nelle due partite ha meritato di più?
“Sono d’accordo. Dopo il 4-1 è molto difficile passare il turno, ma anche noi avevamo la sensazione che non dovevamo perdere, meritavamo di più: due rigori non dati, due autogol. Poi se vinci 3-0 è qualcosa si fantastico”.

Il gol di Manolas?
“Continua a dire che il suo gol ci ha portato in semifinale. L’emozione sua è stata qualcosa di…Solitamente quando facciamo gol lui rimane a metà campo a bere, stavolta ha fatto una corsa di 70 metri”.

Semifinale?
“Ogni partita che giochi vuoi vincere. Non è importante contro chi, ci saranno avversari forti. Adesso l’obiettivo è andare in finale. Poi c’è il campionato. Ora il derby, ma sicuro dobbiamo arrivare in finale. Adesso siamo lì, ma non basta”.

Nessuno esulterà dopo i sorteggi se dovesse affrontare la Roma?
“Hai visto poi che è successo. Se le altre squadre voglio giocare contro di noi va bene. Abbiamo rispetto per tutti, paura di nessuno. Poi vediamo”.

Avatar

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Roma, Trigoria campi allenamento

Roma, il programma di lavoro settimanale. Oggi scarico per chi ha giocato contro il Barcellona, palestra e campo per gli altri

Di Francesco: “La Roma ha fatto una grande cosa”. Monchi: “Vittoria del mister. Siamo stati superiori al Barcellona”