Note

Note legali

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Art. 1 – Natura del sito

Yepper è un ‘citizen magazine’ che si fonda sulla concezione del ‘open source journalism’.

Gli articoli inseriti esprimono solo le opinioni degli autori del magazine sugli argomenti di volta in volta reperiti dalla rete e precisamente dai vari organi di informazione professionale.

Ai sensi della Legge 62 del 2001, Yepper non è un prodotto editoriale. Come tale non rientra nella definizione di cui all’art. 1 della medesima legge (con applicazione della connessa disciplina), e in particolare non è soggetto agli obblighi di cui alla legge 47 del 1948, artt. 2 e 5. Yepper non è una testata giornalistica. Le opinioni sono espresse in base a quanto viene riportato dagli organi di stampa professionali, unici responsabili per le notizie divulgate.

Yepper non è dotato di alcuna redazione che esercita professionalmente e con finalità di cronaca e divulgazione di notizie l’attività di giornalismo e non possiede fonti dirette ai fatti sui quali esprime opinione personale. Inoltre, i post sono scritti esclusivamente dagli autori (indipendenti gli uni dagli altri) in forma di commento e riflettono solo ed esclusivamente il loro punto di vista nell’ambito del diritto alla libertà di espressione, tutelato e garantito dall’art. 21 Cost., di cui questo magazine si avvale.

L’aggiornamento del magazine non è costante né periodico, ed è legato essenzialmente a due fattori: il tempo e la volontà degli autori di aggiornarlo e di dare la propria opinione sulle tematiche che li appassiona.

Art. 2 – Diritto d’autore

Tutti i contenuti di Yepper sono coperti dal diritto d’autore, secondo le norme di cui alla legge 633/1941 e successive modifiche, e il loro utilizzo è regolato dalle licenze di cui ai successivi articoli 3 e 4.

Ogni autore è titolare del diritto in questione sugli articoli da lui pubblicati, attribuendo a Yepper il diritto di pubblicarli e ripubblicarli senza ulteriori permessi o autorizzazioni da parte dell’autore.

L’autore non può ripubblicare gli articoli che ha già pubblicato per Yepper su altri siti e/o blog, senza darne tempestiva e preventiva comunicazione all’amministrazione del magazine.

Art. 3 – Licenza sull’utilizzo dei contenuti

Gli articoli, le fotografie, e in generale ogni altra opera che non appartiene a terzi e secondo specifiche licenze, possono essere utilizzate secondo la seguente licenza (cliccare):

La licenza de qua permette, a chi è interessato, di utilizzare, diffondere, riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare l’opera a condizione che venga indicato il nome dell’autore e venga inserito a fondo articolo il link a questo magazine, privo dell’attributo nofollow.

L’utilizzo sistematico e frequente dei contenuti di Yepper (es. per popolare un sito che sfrutta i flussi rss o atom) richiede inoltre l’inserimento di Yepper nella sezione dei siti amici o nel blogroll del sito che utilizza i contenuti del magazine.

In ogni caso è fatto divieto di utilizzare i contenuti di Yepper:

a) per finalità commerciali senza il preventivo consenso o accordo con il suo amministratore.

b) su siti pornografici, pedopornografici.

c) su siti che incitano all’odio e alla violenza, ovvero che promuovono o incitano alla discriminazione razziale, sessuale, religiosa e politica.

d) su siti che attuano i furti di identità o commettono reati informatici di qualsiasi tipo, compresa la diffusione di virus, dialer, whorm ecc.

Yepper si riserva il diritto di revocare in ogni tempo la predetta licenza.

Art. 4 – Violazione delle licenze di cui all’art. 3

La violazione delle condizioni di licenza di cui all’art. 3 comporta l’immediata rimozione delle opere tutelate dai supporti cartacei e multimediali in cui sono state inserite.

L’eventuale diniego di rimozione, comporterà conseguenze civili e penali secondo le disposizioni della legge italiana in materia di diritto d’autore e di reati informatici.

Art. 5 – Opere di terzi

Le opere non ricomprese all’art. 3 appartengono ai legittimi autori/proprietari. Ove conosciuto, Yepper provvederà sempre a citare il nome dell’autore e il link dal quale ha tratto l’opera, e in ogni caso s’impegna a rispettare le condizioni di licenza eventualmente stabilite.

Il terzo che ritiene sia stato violato da questo magazine un termine della propria licenza relativamente all’utilizzo delle opere intellettuali/artistiche di sua proprietà, può reclamare contattando questo magazine e indicando l’opera o le opere per le quali richiede la rimozione o l’indicazione precisa dell’autore e di un link al proprio sito. Yepper provvederà immediatamente alle operazioni domandate, rimuovendo o inserendo i crediti relativi ai contenuti contestati.

Art. 6 – Regolamento di pubblicazione dei commenti

I commenti vengono pubblicati a totale ed esclusiva discrezione dell’amministratore del magazine, il quale – ai fini della pubblicazione – potrà valutare l’osservanza da parte del commentatore delle seguenti regole:

1) I commenti devono essere o contenere opinioni personali di chi commenta. Pertanto non possono essere un mero copia e incolla acritico e impersonale di articoli di giornale online o cartaceo, ovvero di articoli di blog o siti di informazione, dai quali è ammesso solo estrapolare brani ai soli fini del proprio commento.

2) I commenti devono essere comunque sintetici e devono essere pertinenti all’articolo.

3) I commenti non devono essere offensivi, razzisti e diffamatori nei confronti degli autori del magazine o di terze persone, e non possono incitare alla violenza e alla discriminazione sessuale, religiosa, politica e razziale. Inoltre non devono essere meramente provocatori e inutili.

4) I commenti non possono citare, sostenere e supportare notizie acclarate come infondate e false.

5) I commenti non possono riprodurre i contenuti di alcun atto giudiziario per i quali sono ancora in corso indagini preliminari e per i quali, in ogni caso, non è ancora intervenuta una sentenza passata in giudicato.

6) I commenti non possono essere intercalati con parolacce e volgarità.

7) I commenti non devono essere inseriti per fini di auto-pubblicità del proprio sito, forum, community, blog o di qualsiasi altro prodotto commerciale o meno che esuli per questo dalla finalità propria dello strumento. L’indirizzo del proprio sito, blog o spazio sociale deve essere inserito solo nell’apposita casella all’atto dell’inserimento del commento. Nel rispetto del punto 1), è possibile comunque linkare nel commento il proprio post, pubblicato sul proprio blog o sito, sempre ché sia pertinente all’articolo commentato.

8) In ogni caso, è vietato inserire nei commenti link a siti malevoli, spammers, pornografici e pedopornografici.

I commentatori che violano queste norme verranno contrassegnati come spam e – se verranno rilevati elementi di reato – potranno essere segnalati all’autorità giudiziaria.

Art. 7 – Accettazione delle note legali e delle licenze

L’utilizzo autorizzato e non autorizzato comporta automaticamente l’accettazione delle condizioni d’utilizzo stabilite dai precedenti articoli e le conseguenze da essi derivanti.

Yepper si riserva il diritto di modificare le note senza obbligo di notifica ad alcuno.

Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someone