in

Guardia Costiera: continuano le attività di controllo in materia di pesca marittima

NAPOLI. Prosegue costantemente l’attività di contrasto alla pesca illegale effettuata sotto il coordinamento della Direzione Marittima della Campania. Oggi, impiegata anche la Motovedetta d’Altura classe 200 del Comando Regionale di Napoli, sono stati sanzionati alcuni pescatori professionisti intenti ad effettuare, con la loro imbarcazione, l’attività di pesca sotto costa lungo il Litorale Domitio.

Attività di controllo in materia di pesca marittima

L’attività di prevenzione, controllo e repressione, rientra in un più ampio piano di azione a tutela della risorsa ittica. Proseguirà e sarà teso soprattutto al contrasto della pesca dei molluschi Bivalvi, effettuata con pescherecci meglio conosciuti come “turbosoffianti”, i quali utilizzano draghe idrauliche che penetrano nel fondo marino con un effetto altamente impattante sulla diversità biologica dei fondali che ostacola l’attività riproduttiva di molte specie ittiche.

La presenza della motovedetta d’Altura, anche lungo il Litorale di Mondragone e Baia Domizia, costituisce ulteriore e concreto elemento dell’impegno del Corpo sul territorio, colto con molta soddisfazione anche dalle Associazioni Ambientaliste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’articolo Guardia Costiera: continuano le attività di controllo in materia di pesca marittima proviene da Report Difesa.

What do you think?

Written by Report Difesa

Quotidiano di geopolitica e di sicurezza nazionale ed internazionale.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

Carabinieri: sequestrato dipinto di Rubens esposto alla mostra “Rubens a Genova” di Palazzo Ducale

Cyberwar e cybercrime: Pierguido Iezzi (CEO di Swascan) analizza la situazione del 2022. ll ransomware è al primo posto nella scala dei diversi livelli di minacce