in

Un CALDO assaggio: vellutata di ceci e fagioli

Ciao a tutti gli amici che mi leggono!
La ricetta che sto per presentarvi non è certamente il massimo in questo periodo, o meglio potrebbe risultare un po’ troppo calda e pesante visto l’approssimarsi della stagione estiva. Però può tornare comoda per le fredde giornate piovose di una pazza primavera o nel freddo dell’inverno che prima o poi, inesorabile, deve tornare per forza…
Si tratta di una zuppa “cremosa” di ceci e fagioli che a sua volta può essere aricchita per essere gustata al meglio. E’ di preparazione un po’ macchinosa ma allo stesso tempo semplicissima! Tra le cose che vi posso assicurare, durante le giornate buie e piovose invernali, scalda il palato e il cuore!
INGREDIENTI per 3 persone:
– 1 cucchiaio di olio d’oliva
– Cipolla a tocchetti QB (o meglio, a piacimento)
– 1 Barattolo di ceci al naturale (potete anche usare quelli secchi ma vanno messi a bagno la sera prima quindi può diventare noioso…)
– 1 Barattolo di fagioli al naturale (idem come sopra) scegliete voi tra i cannellini e i borlotti (preferisco i secondi, più saporiti)
– 1 patata piccola fatta a tocchetti
– 1 carota piccola fatta a fettine
– 200 g di polpa di pomodoro o pelati
– 1 cucchiaio abbondante di panna da cucina (potete anche usare un cucchiaio di Philadelphia, dà maggior sapore – io da buon pugliese uso un paio di cucchiaini di ricotta forte, “sQuante”)
– Sale QB
Per la preparazione, per l’appunto, non ci sono particolari procedure da seguire, è più difficile spiegarla che farla. Io l’ho inventata un giorno di sana pianta, essendo rientrato da poco dopo un viaggio di lavoro e avendo quasi esaurito le scorte nella dispensa. Ma da allora mi piace molto rifarla ogni qual volta mi voglio scaldare come si deve.
vell_leg
PREPARAZIONE:
Innanzitutto mettiamo in una casseruola alta un cucchiaio d’olio e facciamo soffriggere la cipolla, basta solo una doratura. Mondiamo la patata e la carota e facciamole a tocchettini, vanno bene piccolissimi, visto che dopo li andremo a frullare: cuoceranno prima. Apriamo i nostri barattoli di legumi e togliamo un pochino del liquido di governo, non tutto perchè ci farà comodo durante la cottura. Mantenendo la fiamma bassa aggiungiamo la patata, la carota e i legumi. Se vedete che il tutto è troppo asciutto o avete scolato troppo i legumi non disperate, basta aggiungere un po’ d’acqua. Giusto il tempo sufficiente a far cuocere la patata e la carota.
Quando, appunto, patata e carota saranno cotte, ovvero sufficientemente morbide, aggiungete la panna (o il Philadelphia o la ricotta squante… a piacere vostro), il pomodoro, salate a piacere e, sempre mantenendo il fuoco basso, amalgamate bene: vedrete che il liquido di cottura sarà sempre più denso e cremoso. Una volta raggiunta la cremosità voluta, levate dal fuoco e passate il tutto nel mixer o con il frullino ad immersione direttamente nella casseruola (a me piace anche essere un po’ impreciso, tanto se rimangono due o tre ceci o fagioli interi, mica sono velenosi!)
Una volta frullato il composto, controllate se è della consistenza e cremosità desiderata. Se lo preferite meno denso aggiungeteci un po’ di brodo, se lo preferite più denso, fatelo tirare ancora un po’ a fiamma bassa.
Servitelo ancora caldo nei piatti accompagnato da crostini o cubetti di pane tostati o, in alternativa, come “minestra” con della pasta corta (tubettini o conchigliette), ma in questo secondo caso, preferite che sia un pochino più liquido, eventualmente aggiungendo un po’ d’acqua di cottura della pasta!
BUON APPETITO!!

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Indagine sulla violenza contro le donne

[VIDEO SHOCK] – UCRAINA: GIOCATORE SVIENE. PROVVIDENZIALE L'INTERVENTO DI UN AVVERSARIO.