in

Agenzia per la Cybersicurezza nazionale. Roberto Baldoni (direttore generale): “Due fondi dedicati alla sicurezza informatica aiuteranno le Regioni”

ROMA. E’ sempre molto stretto il rapporto tra l’ACN (Agenzia per la Cybersicurezza nazionale) e le Regioni. Lo ha evidenziato, oggi a Roma, Roberto Baldoni, direttore generale dell’ACN, intervenendo al convegno organizzato da Assinter sulle in-house Ict pubbliche.

Roberto Baldoni, direttore generale dell’ACN

L’ACN si è mossa su due asset fondamentali. Uno riguarda l’innalzamento delle capacità cibernetiche delle Regioni e l’altro sulle competenze.

“Devo dire – ha spiegato Baldoni – che sul primo il Governo ci ha dato una grande mano perché nella legge finanziaria ci sono due fondi dedicati alla sicurezza informatica con cui potremo aiutare molto di più le Regioni. Sulle competenze quando ragioniamo di realizzare infrastrutture con datacenter che tengono tutta la verticalità del mercato abbiamo bisogno di esperti. L’Italia ne ha pochi, e questo è un altro problema fondamentale del nostro Paese”.

”Infine, riguardo ai temi della classificazione dei dati – ha aggiunto Baldoni – dobbiamo essere consapevoli che se parliamo di infrastrutture critiche come quelle aeree o ferroviarie, dobbiamo garantire il livello massimo di protezione. Ecco perché dobbiamo avere contezza dei dati che riguardano i servizi pubblici. E per questo motivo dobbiamo lavorare nel delicato rapporto tra la sicurezza nazionale, il mercato e le competenze sviluppate dalle in-house, anche in ragione del percorso di qualificazione cloud che ACN ha preso in carico dal 19 gennaio scorso e nella cui evoluzione ci sarà da fare chiarezza su alcuni punti che stiamo tutti affinando per il bene del Paese”.

Da parte sua il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio per l’Innovazione, Alessio Butti, ha detto che, per quanto riguarda la qualificazione dei servizi cloud, in particolare al decreto direttoriale dell’ACN di essere “molto rispettoso” dell’Agenzia e di avere molta fiducia nel ruolo rivestito dal direttore generale Baldoni e in quello che l’Agenzia potrà fare.

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio per l’Innovazione, Alessio Butti,

“Abbiamo cominciato ad interloquire e a ragionare sulla classificazione dei dati – ha aggiunto – sui tempi e la qualificazione dei datacenter”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’articolo Agenzia per la Cybersicurezza nazionale. Roberto Baldoni (direttore generale): “Due fondi dedicati alla sicurezza informatica aiuteranno le Regioni” proviene da Report Difesa.

What do you think?

Written by Report Difesa

Quotidiano di geopolitica e di sicurezza nazionale ed internazionale.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

Mali: l’UNHCR denuncia una grave crisi umanitaria nel Paese. Oltre 3.700 rifugiati burkinabé e civili maliani fuggiti a Gaoi

Capitaneria di Porto e Carabinieri: a San Giovanni Teduccio effettuata attività di polizia marittima e demaniale sull’arenile dello stesso comune