in

Una serie di importanti incontri contro odio e discriminazione

Roma. Prosegue il percorso di incontri dedicati al contrasto dei crimini dell’odio ed alla prevenzione di ogni forma di discriminazione organizzati dall’Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori (OSCAD) del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Dopo Roma, Torino e Palermo, oggi
è stata la volta della Repubblica di San Marino che, nella splendida cornice del teatro Titano, ha ospitato il convegno su “Le vittime dell’odio”, organizzato in sinergia con la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri e il Comando del Corpo della Gendarmeria.

Ancora una volta un incontro per testimoniare l’impegno quotidiano di tutte le istituzioni ed, in particolare, delle forze di polizia nell’assicurare ad ogni cittadino il rispetto e la protezione dei diritti umani, in particolare i diritti delle persone più vulnerabili, diritti che vengono spesso calpestati dalla discriminazione e dall’odio.

L’iniziativa, fortemente voluta dal Presidente dell’OSCAD Prefetto Vittorio Rizzi, è stata moderata dalla dottoressa Francesca Romana Capaldo, Vice Questore della Polizia di Stato, direttore della Segreteria dell’Oscad, e dal giornalista e Direttore Generale di San Marino RTV, Ludovico Di Meo.

L’incontro su odio e discriminazione a San Marino

Il convegno si è aperto con la proiezione di un video di Liliana Segre, Senatrice a vita, vittima sopravvissuta alla Shoah.

Numerosi gli ospiti saliti sul palco per dare la loro testimonianza: il referente trans dell’Arcigay di Rimini Gabriel Corbelli, che ha emozionato tutti testimoniando la propria esperienza personale; la dottoressa
Elisabetta Mancini, Primo Dirigente della Polizia di Stato, che ha illustrato l’approccio delle forze dell’ordine alle vittime di omotransfobia; il giornalista Brahim Maarad, autore del libro “Nel nome di
chi”, e le ragazze della squadra di calcio afghana giunte in  Italia grazie al corridoio umanitario gestito dal COSPE.

La Presidente della commissione CSD ONU sulla disabilità di San Marino, Patrizia Gallo, il Presidente dell’associazione “Attiva-Mente”, Mirco Tomassoni, e il Maresciallo Maggiore dei Carabinieri Salvatore Buscarino, sono intervenuti nel panel dedicato alla disabilità.

Remo Massari, Dirigente Scolastico, l’educatrice ISS Elena Malpeli e il Comandante della Gendarmeria della Repubblica di San Marino, Colonnello Maurizio Faraone, hanno, infine, affrontato il delicato tema del bullismo e del cyberbullismo.

Alla presenza delle massime autorità della Repubblica di San Marino e di tanti studenti delle scuole sammarinesi il Prefetto Vittorio Rizzi, nel suo intervento, ha ricordato come “la storia dell’umanità è purtroppo una storia di disuguaglianza ma il mondo è straordinario proprio per essere costituito da unicità, da diversità”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’articolo Una serie di importanti incontri contro odio e discriminazione proviene da Report Difesa.

What do you think?

Written by Report Difesa

Quotidiano di geopolitica e di sicurezza nazionale ed internazionale.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

Frequenze Giallorosse, ospiti il Roma Club Vienna e la speaker Valentina Orsini

Operation EUNAVFOR MED IRINI: countering illicit trafficking in the Central Mediterranean, Sahel and the Gulf of Guinea