in

Guardia di Finanza: Teramo, indagine sugli incentivi “Ecobonus” e “Sismabonus”. Stimata una truffa alla Stato da 11 milioni di euro messa in atto attraverso fatture per operazioni inesistenti

Di Armando Modesto

TERAMO. È stata molto incisiva l’indagine che i finanzieri del Comando Provinciale di Teramo hanno condotto nell’ambito dei diffusi interventi che il Corpo sta eseguendo in tutto il territorio nazionale per contrastare le frodi collegate agli incentivi per l’edilizia (il c.d. “Ecobonus”), che come noto dà modo di accedere ad una  consistente detrazione fiscale prevista per tutte le spese finalizzate all’aumento dell’efficientamento energetico degli immobili al quale, nei territori colpiti o comunque maggiormente soggetti ad eventi sismici, si affianca l’altro incentivo denominato “Sismabonus” e che analogamente all’altro prevede altrettante detrazioni fiscali per particolari interventi edilizi finalizzati ad abbattere il rischio sismico sugli edifici.

Secondo quanto ricostruito dalla GDF teramana, all’interno del territorio affidato alla sua competenza operativa si sarebbe realizzata un’ingente truffa ai danni dello Stato quantificata in oltre 11.000.000 di euro.

I militari della GDF di Teramo impegnati nell’attività di riscontro sulle banche-dati

Le indagini, tuttora in corso, stanno infatti facendo luce sulle attività di un gruppo imprenditoriale della zona il quale, ricorrendo all’emissione di fatture per opere di fatto mai realizzate ed aventi un valore complessivo di quasi 20.000.000 di euro, ha in tal modo beneficiato dei previsti crediti d’imposta che gli stessi investigatori delle fiamme gialle ritengono – allo stato – del tutto indebiti.

Sulla base di questi riscontri, gli amministratori delle società coinvolte sono intanto stati segnalati alla locale Autorità Giudiziaria e nei loro confronti è stata altresì proposta l’adozione di un sequestro preventivo di beni – anche per equivalente – pari all’intero profitto del reato per il quale sono indagati e che, come anticipato sopra, supera la considerevolissima cifra di 11 milioni di euro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’articolo Guardia di Finanza: Teramo, indagine sugli incentivi “Ecobonus” e “Sismabonus”. Stimata una truffa alla Stato da 11 milioni di euro messa in atto attraverso fatture per operazioni inesistenti proviene da Report Difesa.

What do you think?

Written by Report Difesa

Quotidiano di geopolitica e di sicurezza nazionale ed internazionale.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

Casa del Cinema

Festa del Cinema di Roma 2022: Il programma della Casa del Cinema

Guardia Costiera: conclusa la tre-giorni cagliaritana sul soccorso in mare con l’esercitazione internazionale “Squalo 2022”