in , ,

Libro Giunti, “Twist on classic – I grandi cocktail del Jerry Thomas Project” con prefazione di Jude Law

L’attore britannico, cliente affezionato del primo Speakeasy italiano durante le riprese di The Young Pope, cura l’introduzione del volume edito per il 10° anniversario del “bar nascosto” capitolino

copertina Twist on classic libro JERRY THOMAS SPEAKEASY
copertina Twist on classic libro JERRY THOMAS SPEAKEASY

In occasione del 10° anniversario del primo Speakeasy italiano, ovvero il Jerry Thomas di Roma, che nella classifica dei BEST 100 bars in the world 2019 è 50mo, arriva il libro “Twist on classic – I grandi cocktail del Jerry Thomas Project”. L’omonimo bar “nascosto” che necessita di parola d’ordine per entrare, come nell’epoca del Proibizionismo, è presente da sei anni nella classifica sopracitata ed è l’unico locale italiano a vantare simili traguardi, oltre a clienti d’eccezione, come Jude Law, avventore affezionato, tanto da scriverne la prefazione.

The New Pope
Set of “The New Pope” by Paolo Sorrentino. 01/03/2019 sc. 823 – ep 8 in the picture Jude Law. Photo by Gianni Fiorito

L’attore britannico era solito frequentare il Jerry Thomas durante le riprese delle due stagioni di The Young Pope, serie di successo creata e diretta dal Premio Oscar® Paolo Sorrentino, da poco terminata su Sky con un gran finale (che ha riservato una sorpresa!).

“Twist on classic – I grandi cocktail del Jerry Thomas Project” è il volume edito da Giunti che vede quattro protagonisti di questa storia: Roberto Artusio, Leonardo Leuci, Antonio Parlapiano e Alessandro Procoli. Un libro che racconta i primi dieci anni del Jerry Thomas Speakeasy, primo ‘bar nascosto’ italiano, vero e proprio tempio di eccellenza del buon bere. Un libro contenente appunto la prefazione di un cliente speciale come Jude Law. Dalla prefazione dello storico dei cocktail David Wondrich, si passa alla nascita e ed evoluzione del secret bar, soffermandosi sulla storia della mixology, dal 1250 a.C. ad oggi, per arrivare all’origine del cocktail moderno.

La seconda parte è dedicata ai drink che vengono illustrati sia nella ricetta classica e che nelle loro varianti.  Il volume, ben 224 pagine, prevede una parte introduttiva con la storia del locale, una parte dedicata all’evoluzione del bere miscelato, dalle bevande ancestrali ai cocktail, e le indicazioni su come creare ricette originali partendo dai classici, i cosiddetti “twist on classic“. Il concetto di “twist” è proprio una delle prerogative del Jerry Thomas Project, che ne ha fatto il proprio marchio distintivo con l’applicazione della “regola tridimensionale” ovvero i tre modi attraverso cui attuare con successo la modifica di una ricetta classica.

Il Jerry Thomas Speakeasy nasce dall’idea di riportare alla luce uno stile di miscelazione ormai dimenticato. Nel 2010 un gruppo di Bartender decide di dare vita a questo piccolo Club nel cuore della Capitale mettendo a disposizione di colleghi, appassionati e curiosi un luogo dove sperimentare e condividere le loro particolari esperienze. Nasce così il Primo “Secret Bar” Italiano. Gli anni che seguono sono fatti di viaggi, ricerca, studio, scambi culturali, seminari e tanta determinazione che permetterà al Jerry Thomas Speakeasy di entrare per ben cinque volte nella classifica dei “50 World Best Bar”.

crew del JERRY THOMAS SPEAKEASY di Roma photo by Alberto Blasetti 2
crew del JERRY THOMAS SPEAKEASY di Roma photo by Alberto Blasetti

Nel 2013 dopo una lunga e minuziosa ricerca storica e tecnica, vede la luce il “Vermouth del Professore”, primo di una lunga serie di prodotti ideati in collaborazione con le “Distillerie Quaglia”, compresi tre gin di altissima qualità. Al nono anno di attività il “Jerry” rimane un punto di riferimento per la miscelazione in Italia, continuando a cercare, sperimentare e diffondere le proprie conoscenze con lo stesso entusiasmo dell’inizio. Molti gli esempi pratici che troverete nel libro, dall’Old Fashioned (sempre in più versioni, a cominciare dalla classica) al Martini Cocktail, dal Daiquiri al Manhattan.

Si troveranno molti esempi pratici, dall’Old Fashioned, ovviamente in più versioni, al Martini Cocktail. Ma soprattutto il ‘best seller’ da sempre del Jerry, la loro versione dell’Aviation, l’Improved Aviation!

What do you think?

Avatar

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice, redattrice e inviata di Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, poi collaboratrice e speaker @ 1927 On Air - la storia continua, in onda su Centro Suono Sport. Opinionista periodica sportiva a Gold TV. Ora co-conduttrice di Frequenze Giallorosse (ReteneTVision). SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

SITAEL, aperta una nuova sede in Australia. Saranno progettati e costruiti satelliti di classe 50-300 chili

No Time To Die

“No Time To Die”: disponibile la canzone d’apertura del nuovo film di James Bond, scritta e cantata da Billie Eilish