in

Carabinieri, dieci arresti per associazione a delinquere di tipo mafioso in molte città italiane

Rimini. I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Rimini, oggi nella città romagnola, Napoli, Marcianise (Caserta), Latina e Prato hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bologna, su richiesta della locale Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia (DDA), nei confronti di 10 persone, per associazione per delinquere di tipo mafioso.

Operazione anticamorra dei Carabinieri

L’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Rimini e successivamente passata per competenza, in relazione ai gravi reati contestati, alla Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna è stata condotta con l’ausilio di attività tecniche d’intercettazione telefonica ed ambientale, supportate da servizi dinamici finalizzati a riscontrare le condotte delittuose degli indagati.

Ad ottobre dello scorso anno, i militari del Nucleo Investigativo Carabinieri della città romagnola apprendevano circostanziate notizie circa l’operatività a Viserba di Rimini di un’attività di noleggio autovetture gestita da personaggi di origine napoletana dediti all’utilizzo dell’azienda per coprire diverse attività illecite.

L’Arma ha avviato una mirata attività tecnica di intercettazione telefonica ed ambientale, che consentiva di acclarare la presenza a Rimini di un sodalizio camorristico che da Napoli venivano fatti affluire all’occorrenza in città per commettere azioni violente nei confronti di coloro che non obbedivano ai voleri del gruppo criminoso;

Secondo le indagini, il sodalizio, insediatosi nella provincia di Rimini con inaudita e spregiudicata violenza, ostentata ad ogni favorevole occasione per ribadire la forte presenza sul territorio, può contare anche su un’ampia disponibilità di armi da fuoco, non disdegnando, peraltro, anche l’utilizzo di armi improprie quali bastoni, mazze e martelli per il compimento di violente azioni di forza, lasciando trasparire una struttura prettamente militare, essendo chiari e ben definiti i ruoli e i compiti di ciascun sodale.

Le indagini hanno consentito altresì di acclarare la commissione da parte del sodalizio criminali di violenti pestaggi nei confronti di pluripregiudicati, ben noti negli ambienti delinquenziali riminesi e storicamente legati a clan camorristici campani, per dare un preciso segnale circa la presenza sul territorio del nuovo gruppo, intenzionato ad insediarsi in questa provincia con l’intento di monopolizzare il controllo delle attività illecite nel territorio riminese, precedentemente gestito da altri gruppi campani dei quali fanno parte, a vario titolo, anche le vittime dei pestaggi.

Le investigazioni hanno consentito infatti di accertare la commissione di un violento pestaggio, avvenuto in Rimini e mai denunciato, nei confronti di di uno storico pluripregiudicato campano legato al clan camorristico dei Nuvoletta, dedito ad una vasta gamma di lucrose attività illecite e considerato negli ambienti delinquenziali riminesi un personaggio di particolare peso ed autorevolezza.

Riguardo al sodalizio criminoso operante a Rimini, le indagini consentivano di acclarare un’attività estorsiva posta in essere ai danni di un imprenditore titolare di una ditta di autotrasporti con sede nella città romagnolo il quale veniva costretto a versare ai componenti di tale sodalizio cospicue somme di denaro, nel periodo compreso tra il 2016 e il 2018, sino al momento in cui la vittima si rivolgeva al nuovo clan insediatosi a Rimini, ricevendo protezione e riuscendo a porre fine all’attività estorsiva nei suoi confronti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’articolo Carabinieri, dieci arresti per associazione a delinquere di tipo mafioso in molte città italiane proviene da Report Difesa.

Report Difesa

Written by Report Difesa

Quotidiano di geopolitica e di sicurezza nazionale ed internazionale.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

CARABINIERI: collaborazione tra la Fondazione Scienza e Tecnica (F.S.T.) di Firenze e l’Arma dei Carabinieri

Esercitazione NASR19, prosegue l’addestramento congiunto Esercito italiano e qatarino. Sviluppate attività di Posti Comando, dei carri e del Genio