in

Come riutilizzare i dolci avanzati a Natale

Le feste di Natale si sono ormai concluse e, come ogni anno, ci troviamo a dover smaltire tutti i dolci che sono avanzati, dal panettone aperto e non finito al pandoro che ci è stato regalato ed è ancora inscatolato.
Capita spesso, dopo tanti banchetti, di esserne stanchi, ma è pur sempre un peccato buttarli via; per cui oggi vi propongo qualche idea per poterli utilizzare creando delle ricette originali.
panettone_1
Spiedini di pandoro con fonduta di cioccolato
E’ una ricetta semplicissima da preparare ma assolutamente deliziosa. Si taglia il pandoro a pezzetti (in alternativa si può utilizzare il panettone), si trita del cioccolato a scelta tra fondente, bianco e al latte, in base al proprio gusto, e lo si fa fondere in un tegame per fonduta (vedi l’articolo www.yepper.it/la-fonduta). Una volta sciolto, vi si immerge il pandoro con una forchettina per gustarlo ricoperto di cioccolato fuso.
Semifreddo al torrone
Questo semifreddo si prepara col torrone sbriciolato in pezzetti finissimi, la panna montata, il rhum e l’albume montato a neve. Dopo aver incorporato tutti gli ingredienti, si versa il composto in una serie di stampi e si tengono in freezer per circa 12 ore, per essere estratti almeno mezz’ora prima di essere serviti. Il semifreddo al torrone può essere accompagnato il cioccolato fuso o ad una spruzzata di panna montata, a seconda dei gusti.
Panettone affogato al caffèlatte
Il panettone affogato al caffelatte è un dessert al cucchiaio, perfetto per essere consumato a colazione. Il panettone viene immerso nel caffelatte dopo essere stato spezzettato e amalgamato; poi va lasciato riposare in frigorifero per almeno due ore, per poi essere decorato da spruzzi di panna montata e da gocce di cioccolato.

Couscous con frutta secca e miele

Il couscous con frutta secca e miele è un dolce speziato, diffuso soprattutto in Africa e nel Medio Oriente. Prevede l’impiego di vari tipi di frutta secca, quali i pinoli, l’uvetta e le noci, alcuni aromi come la cannella e i chiodi di garofano e naturalmente, il couscous, ma soprattutto il miele, che deve essere portato a ebollizione e diluito con succo d’arancia.
Datteri ripieni
I datteri ripieni sono, tra tutti i dolci delle feste “riciclati”, i più facili e veloci da realizzare. Si preparano semplicemente privando i datteri del nocciolo e riempiendoli di panna fresca, ricotta e zucchero, precedentemente amalgamati. L’ideale sarebbe gustarli accompagnandoli a una fetta di panettone o a un pezzo di torrone.
Pandoro farcito ai frutti invernali
TorronePer concludere, ecco un’idea per dare al pandoro un sapore più fresco. Si prepara svuotando innanzitutto il pandoro dalla mollica, per poi riempirlo di frutta di stagione tagliata a pezzetti, come le mele, l’ananas, le pere o le banane. Va benissimo aggiungere anche della frutta secca, per offrire al dolce una maggiore croccantezza. Per rendere il pandoro meno asciutto, è preferibile stendere sul fondo della marmellata di arancia o di limone sciolta precedentemente sul fuoco.

Segui Yepper!

Clicca MI PIACE sulla nostra fanpage Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Non chiamatelo progetto! Tutti (nessuno escluso) sul banco degli imputati!

I momenti più grandi del 2015 che ci hanno ispirato