in

COVID-19: Glossario medico per conoscere i termini più in uso sulla stampa e in TV

Di Pierpaolo Piras*

Roma. In questi mesi la stampa, i telegiornali, i programmi Tv di intrattenimento e i talk show hanno citato alcuni termini medici legati al COVID-19.

Intervento dei sanitari per una malata di COVID-19

Report Difesa intende proporre questo glossario per fornire un’informazione chiara sulla terminologia.

Analisi Sierologica

È un’analisi di laboratorio intesa a svelare la presenza nel sangue di anticorpi specificamente prodotti dall’organismo contro il Coronavirus. La sua positività depone per un contatto importante con il virus.

Anticorpi

Sono proteine complesse, specificamente prodotte dalla attivazione di particolari cellule del sangue (Linfociti B) contro un agente patogeno (es. batteri, virus ed altri) che sia venuto a contatto con l’organismo umano. Dato il loro ruolo difensivo sono chiamate più propriamente “Immunoglobuline”. Fanno parte della cosiddetta Immunità Umorale.

Contagio

È capacità di alcuni microrganismi (es. batteri, virus, miceti, parassiti vari) di trasmettersi da un individuo ad un altro e così diffondersi nel corpo sociale (Epidemia).

Coronavirus

È il microrganismo responsabile dell’infezione pandemica emersa nel 2019-2020. Le sue dimensioni sono pari a 80-160 nm (1 nanometro è pari a un milionesimo di millimetro) . È classificato come virus respiratorio per l’affinità che esso presenta verso le mucose di tutte le vie respiratorie umane.

Importante un’ampia vaccinazione contro il COVID-19

Distanziamento

È la distanza minima di sicurezza affinché le goccioline di vapore contenute in ogni atto espiratorio si disperdano nell’aria senza poter raggiungere le altre persone. Essa è stata valutata in un metro.

Distress Respiratorio

È una grave malattia infiammatoria polmonare acuta capace di determinare un quadro clinico di insufficienza respiratoria di tale gravità da poter determinare il decesso del Paziente in breve tempo.  Intervenendo tempestivamente, una buona percentuale di soggetti è stata curata sino alla guarigione.

 Epidemia

È un grave fenomeno patologico caratterizzato dalla rapida diffusione di una malattia infettiva nel corpo sociale. Si parla, in genere, di cause ben note, agenti nel corso dei secoli fino ad ora, come i microrganismi del Colera, Peste, Tifo addominale, Meningite da neisseria, Tifo petecchiale, ecc. . Oppure di virus come il Coronavirus, il Mixovirus influenzale, Virus Ebola e numerosi altri.

Immunità

Essa rappresenta l’intero apparato difensivo posto in essere dall’organismo verso tutti gli agenti estranei alla sua composizione e struttura. Si distingue in due sottosistemi, innata e acquisita.

Immunità innata

È presente attivamente fin dalla nascita. Ha la proprietà di agire immediatamente al presentarsi dell’agente patogeno infettante (virus, batteri,ecc). È composto da cellule (linfociti specifici ed altri) e proteine complesse con varie e definite funzioni a scopo difensivo.

Immunità acquisita (o adattativa)

È la risposta difensiva (immunitaria) specifica che l’organismo elabora in risposta ad un agente infettivo o di altra natura. Essa si esercita con due sottosistemi: cellulare e umorale.

Il primo è costituito fondamentalmente da Linfociti (Immunità cellulare) e anticorpi (Immunità Umorale).

L’immunità adattativa non si attiva immediatamente ma richiede giorni, fino qualche settimana per la necessità di individuare la noxa (causa nociva) e produrre una risposta difensiva efficace, specifica e risolutiva.

Immunità di gregge

Non è un termine che appartiene alla Medicina. Più propriamente di definisce come “Immunità di Gruppo”.

È l’effetto della vaccinazione di massa ovvero praticata a tutta la società. Il fine è quello di creare un’immunità così estesa da interrompere il contagio e quindi la diffusione della malattia epidemica.

Per il Covid 19 la copertura immunitaria vaccinale deve essere di almeno il 70-90% dell’intera popolazione.

 Per il Covid 19 la copertura immunitaria vaccinale deve essere di almeno il 70-90% dell’intera popolazione

Incubazione

È il periodo di tempo che intercorre tra la data del contagio e l’eventuale sviluppo della infezione conclamata con il suo tipico corteo sintomatologico. Nel caso del Covid va da 5 a 15 giorni.

 

 Infezione

È costituita dall’ingresso e moltiplicazione nell’organismo da parte di microrganismi patologici (batteri, virus, altri)

 

Lavaggio delle mani

È stato dimostrato che il Covid può trasmettersi attraverso le mani. È pertanto indispensabile lavarsi frequentemente le mani, utilizzando del normale sapone, fregandosi le mani per la durata di almeno 40-60 secondi senza interruzioni.

L’obiettivo è la rimozione dell’imbrattamento cutaneo nel quale potrebbe essere presente il virus. Solo in mancanza di acqua si può utilizzare un gel al 60% di alcool etilico. Non bisogna mai stropicciarsi occhi e naso con le mani non lavate.

 

Mascherina

È un dispositivo di protezione individuale da disporre all’ingresso delle vie respiratorie, inteso a creare un ostacolo al passaggio delle goccioline di vapore acqueo attraverso le vie respiratorie (mascherina chirurgica).

Essa è importante ma non offre una protezione totale. Infatti, il Covid (e non solo) può penetrare nell’organismo anche attraverso la mucosa congiuntivale.

La mascherina è dimostratamente più efficace delle semplici visiere in plastica.

Le mascherine più efficaci sono classificate come FFP2 (filtering facepiece)  dotate di una porosità per il passaggio dell’aria di minori dimensioni rispetto a quelle della particella virale. Sono particolarmente indicate alle persone maggiormente esposte come il personale della Sanità e delle Forze dell’Ordine.

Cinesi con le mascherine

 

Pandemia

È una malattia infettiva diffusa su scala globale come quella attuale del Covid. Oltre alla comparsa di un nuovo agente patogeno (come nel Covid) ha un ruolo importante la virulenza.

 

Portatore sano

Detto anche asintomatico. È una persona che presenta il virus o frammenti di esso nelle sue vie respiratorie ma in totale assenza di sintomi patologici.

 

Profilassi

È la scienza che comprende tutte le procedure e gli atti medici da eseguire per evitare la costituzione e il diffondersi di qualsiasi agente infettante e contagioso (es. Covid 19).

Si distingue una profilassi a breve e a lungo termine, da attuare prima, durante e dopo l’infezione.

La materia della profilassi comprende anche lo studio, l’allestimento, la preparazione e la somministrazione di un eventuale vaccino.

 

Quarantena

È rappresentata da tutti i provvedimenti intesi ad isolare forzatamente le persone o intere popolazioni per limitare o annullare la possibilità di trasmissione interpersonale di un agente infettante e contagioso. Per il Covid 19  è di 15 giorni.

Importante il contenimenrto del coronavirus

 

Tampone naso-faringeo

Consiste nell’analisi di laboratorio eseguita sulle secrezioni nasali e faringee raccolte tramite uno stovellino di cotone. Essa intende verificare la presenza di Coronavirus nei distretti anatomici respiratori dove il virus potrebbe essere facilmente più presente.

Tracciamento

Consiste nell’individuare le persone che possono essere venute a contatto con la persona infetta. Lo scopo è quello di evitare la costituzione di nuovi focolai d’infezione nel contesto del corpo sociale.

Vaccino

È un preparato di laboratorio somministrabile alle persone al fine di suscitare una efficace risposta immunitaria contro il pericolo di una infezione virale (oppure batterica) a diffusione epidemica.

L’ obiettivo è quello di sensibilizzare l’apparato immunitario dell’organismo contro l’agente infettante

 

Virus

È la più piccola unita biologica di vita sulla terra. Esso non è capace di esistenza autonoma. Per vivere e moltiplicarsi deve obbligatoriamente entrare in un altro organismo vivente, parassitando le sue cellule all’interno delle quali potersi replicare.

Si distinguono fondamentalmente in due generi, distinti dal tipo di materiale nucleico utilizzato per la propria replicazione: RNA o DNA.

 

Virulenza

La forte capacità intrinseca dell’agente infettivo di trasmettersi ad altri soggetti e nuocere gravemente alla salute dell’individuo infettato.

 

*Specialista in Otorinolaringoiatria e Patologia Cervico-Facciale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’articolo COVID-19: Glossario medico per conoscere i termini più in uso sulla stampa e in TV proviene da Report Difesa.

What do you think?

Report Difesa

Written by Report Difesa

Quotidiano di geopolitica e di sicurezza nazionale ed internazionale.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Cinofili: a Bologna “Attacchi di Design”. Operatori dell’Esercito, dei Carabinieri e della Polizia di Stato protagonisti dell’addestramento dei cani

Guardia di Finanza: Trieste, intercettato al porto un carico di 230 mila capi contraffatti proveniente dalla Turchia e destinato alla Repubblica Slovacca