in

Goodbye Mama … Italy!

Cara Patria,

forse è un po’ tardi per scriverti…. Ma mi hai deluso tantissimo.

Mi hai dato i natali, eri bella, slanciata e piena di vita. Io da buona figlia ho cercato di ripagarti cercando di renderti orgogliosa di me, lavorando sodo dando lavoro a tante altre persone, scommettendo sempre su me stessa… andando all’estero con il mio lavoro rendentoti famosa … e sono sempre tornata facendo di te il mio punto sicuro… al punto che sono diventata anche un maggiore dell’esercito italiano della riserva selezionata.

Ma un giorno mi sono svegliata, e il mio sogno era svanito o meglio, non avevo mai capito che io continuavo a dare, e tu continuavi a prendere senza nessun riconoscimento. Mi ero fidata di te.

Ora io, anzi noi, stiamo cercando di trovare altro lavoro all’estero, ma per trasferirci perché oltralpe la professionalità e l’imprenditoria non sono viste come cose brutte, ma siamo l’eccellenza dell’eccellenza; TU ci hai traditi buttati via come se fossimo il male della società. E ora noi incassiamo il colpo e con tutte le nostre forze ci troveremo un futuro da un’altra parte, dove almeno un sorriso ci farà felici.

Elena Canaparo

What do you think?

Written by Elena Canaparo

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

Sophia Loren: una donna senza età

La magia di un soffio…