in

Smaltimento illegale rifiuti, sequestrate 8 aziende ed elevate sanzioni amministrative per oltre 32 mila euro nel Napoletano e nel Casertano. L’Esercito a fianco delle Forze di Polizia

Napoli. Nuova operazione di controllo straordinario del territorio dei comuni di Acerra, Afragola, Camposano, Castel Volturno, Castello di Cisterna, Ercolano, Frattaminore, Giugliano in Campania, Lusciano, Maddaloni, Marcianise, Mondragone, Mugnano, Napoli, Nola, Parete, Recale, Striano e Torre del Greco.

Controlli anche dell’Esercito in aziende per lo smaltimento dei rifiuti

In azione 80 equipaggi, per un totale di 204 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito, al Commissariato di Polizia di Stato, al Comando Compagnia Carabinieri, alla Compagnia della Guardia di Finanza di Torre del Greco, al Reparto Operativo Aeronavale delle Fiamme Gialle di Napoli, alla Polizia Metropolitana di Napoli, alle Polizie locali dei Comuni interessati, nonché personale dell’ARPAC.

Sono state controllate 19 attività commerciali ed imprenditoriali operanti nel settore dello stoccaggio e smaltimento rifiuti, dell’artigianato, cantieristico navale e meccanico. Otto di queste attività sono state sequestrate.

Controlli anche per 81 persone (di cui 20 sono state denunciate all’Autorità giudiziaria, 19 sanzionate e sono stati scoperti 3 lavoratori irregolari) e 51 i veicoli, di cui 6 sequestrati. Nel complesso sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 32 mila euro.

In particolare, ad Ercolano (Napoli) sono state sequestrate due ditte per produzione e per lo smaltimento illegale di scarpe e tessuti e per illecita gestione di rifiuti anche pericolosi.

Un’officina meccanica, sempre ad Ercolano, è stata sequestrata per abusivismo edilizio in quanto sul retro, su un terreno di circa 1.000 metri quadrati sono stati costruiti illegalmente due capannoni adibiti a deposito di autoveicoli, dove sono stati pure rinvenuti rifiuti abbandonati; sono state sequestrate penalmente anche due vetture per accertamenti sulla loro provenienza.

Due autofficine di grosse dimensioni sono state sequestrate anche a Giugliano (Napoli). La prima in quanto abusiva e la seconda per irregolare tenuta dei registri di carico e scarico e per fuoriuscita di sostanze pericolose. I proprietari sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.

E’ stata sequestrata un’area di circa 500 metri quadrati di Torre del Greco (Napoli). Qui erano accatastati rifiuti di ogni genere anche pericolosi. L’azienda era  già stata sottoposta ad analoga misura cautelare 15 anni fa.

Sequestrata anche un’attività commerciale a Castel Volturno (Caserta), operante nel settore della verniciatura del legno, per emissioni in atmosfera non autorizzate, mentre un tappezziere di Torre del Greco è stato denunciato a piede libero per contrabbando di sigarette e fuochi d’artificio.

Il controllo di un militare sui fuochi d’artificio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’articolo Smaltimento illegale rifiuti, sequestrate 8 aziende ed elevate sanzioni amministrative per oltre 32 mila euro nel Napoletano e nel Casertano. L’Esercito a fianco delle Forze di Polizia proviene da Report Difesa.

Report Difesa

Written by Report Difesa

Quotidiano di geopolitica e di sicurezza nazionale ed internazionale.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Festa del Cinema di Roma

Al via la tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma

Esercito, immediatamente ordinato il ritiro della liberatoria fatta firmare ai soldati della Brigata Garibaldi per immissione in Teatro Operativo