in

XXXII Premio Firenze

Inaugurata sabato 17 gennaio la seconda Mostra delle opere selezionate al XXXII Premio Firenze.
Il Presidente del Centro Culturale Firenze-Europa “Mario Conti”, On. Marco Cellai, è intervenuto con il Presidente della Commissione Giudicatrice per le Arti Visive, Riccardo Saldarelli, presso il Caffè Storico Letterario Giubbe Rosse della città di Firenze.
La mostra ospita, dal giorno 17 al 30 gennaio 2015, le opere degli artisti: Fabrizio Abrami, Elio Bargagni, Claudio Bontà, Flora Brescianini, Serenella Chimienti, Franco Curvo, Giuseppe D’Auria, Antonella Davoli, Tiziana Faccendi, Mara Faggioli, Maria Gambacorta, Ettore Giaccari, Lina Giorgi, Laura Giusti, Giuseppe Manneschi, Giuliano Mannucci, Carlo Marchi, Ambretta Mari, Miranda Mei, Vilfrido Paggiaro, Roberto Parmagnani, Vira Pavlenko, Camilia Puali, Maria Luisa Salvini, Gabriella Tatini, Tommaso Turchi, Edda Voir.
Il Premio Firenze, di Letteratura (poesia, saggistica, narrativa, testo teatrale) e Arti Visive (pittura, scultura, grafica, fotografia e video), giunto alla XXXII edizione, è promosso ed organizzato dal Centro Culturale Firenze-Europa “Mario Conti” che da trentuno anni organizza manifestazioni, convegni, concerti, esposizioni d’arte, recitals, conferenze e “chiacchierate”.
Il Premio nacque nel 1983, con il patrocinio del Comune di Firenze, si svolge ogni anno all’inizio del mese di dicembre, al termine della stagione dei premi letterari. La cerimonia di proclamazione dei vincitori ha luogo nella splendida cornice del Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio.
Una peculiarità del Premio, che ne evidenzia il valore inter­nazionale è l’alternarsi della dedica in onore di città, aree geografiche o Istituzioni annualmente individuate. Dopo Reims nell’83, è stata la volta di Kassel (’84), Edimburgo (’85), Atene (’86), Amsterdam (’87), Liegi (’88) ecc., fino a Kyoto (2012).
Nelle sezioni letterarie e artistiche ven­gono assegnati speciali riconoscimenti d’onore a personalità che in ogni campo della cultura, delle arti, delle professioni, dello sport e dell’impegno sociale hanno egregia­mente operato in Firenze e/o per la città.
“Traguardato nel 2013 il Ventennale delle Arti Visive all’interno del Premio Firenze, ci siamo accinti ad affrontare l’ennesima prova della sua XXXII edizione con la consapevolezza delle oggettive, pesanti difficoltà che avremmo incontrato, anche in relazione al perdurare della crisi, e, al contempo, con l’ardire della scommessa che ha contraddistinto, in oltre tre decenni, la vita, il lavoro, l’impegno del nostro Centro Culturale.
E’ così che, con un segnale che ci auguriamo voglia essere di inversione di tendenza e di speranza in un futuro sempre più vicino, abbiamo registrato con piacere un significativo e ben augurale balzo in avanti delle opere presentate a concorso”. Le parole, di buon auspicio e incoraggiante valutazione, con cui il presidente del Centro Culturale Firenze – Europa “Mario Conti” ha salutato l’apertura della XXXII edizione.
Maggiorni info sono consultabili sul sito dedicato: link

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

PAGINEBIANCOROSSE DAY 27: DAVIDE NICOLA: "MERCATO APERTO PER NOI. POLENTA MI PIACE". TRE PRETENDENTI PER DE LUCA. UFFICIALE: LASCIA WOLSKY!

PAGINEBIANCOROSSE DAY 28: NICOLA: "ARRIVERANNO 5-6 ELEMENTI…".BIANCHI IL SOGNO, SILIGARDI OBIETTIVO REALE