in

Di Francesco: “Ora c’è la Fiorentina. Perotti e Ünder sono out, Nainggolan in forse. Voglio tutti combattivi fino alla fine”.

Le parole del tecnico della Roma alla vigilia di Roma-Fiorentina

Di Francesco conferenza stampa Sassuolo

Eusebio Di Francesco ha preso parte alla consueta conferenza stampa pre-gara. Queste le parole del tecnico del club capitolino alla vigilia di Roma-Fiorentina: “Come ho trovato la squadra dopo la sconfitta contro il Barcellona? Sicuramente il primo giorno non è stato facile perché eravamo rammaricati per il risultato, non meritavamo quel passivo, ma si va avanti e ora c’è la Fiorentina e cerchiamo di prepararla al meglio, pur sapendo che ci sono alcuni problemi relativi ad alcuni giocatori, e poi ci sarà nuovamente il Barcellona e il derby. Dobbiamo crescere dal punto di vista della mentalità”.

Come stanno Ünder e Nainggolan? Ünder sicuramente non sarà convocato per domani, speriamo di recuperarlo per il ritorno contro il Barcellona, Nainggolan, invece, oggi farà il provino decisivo per vedere se potrà esserci già contro la Fiorentina. Prima della sfida contro il Barcellona sentiva ancora troppo fastidio nell’ultimo allenamento”.

“Nelle ultime due gare ci sono state due occasioni clamorose mancate, una da Strootman e una da Perotti, se quindi ritengo che ci siano troppi titolari che non hanno un buon rapporto con la porta avversaria e se sarà un fattore da considerare per il mercato? In sede di mercato le valutazioni vanno fatte a 360°, ora è prematuro parlare di questo, sicuramente dobbiamo migliorare questi dati e cercheremo di farlo a partire dalle prossime gare. Ce ne sono rimaste diverse importanti e poi si tireranno le somme. Il cinismo ci è un po’ mancato in tutta la stagione”.

“Volete sapere chi tra Schick, Defrel e Gerson ha dato risposte migliori e quale tra loro potrebbe giocare domani? Intanto colgo l’occasione per dire che quasi sicuramente Perotti non sarà convocato, ha preso un brutto colpo al polpaccio nel primo tempo e non ce la farà. Tra i tre nominati giocherà titolare Defrel”.

“Quanto è lontana o vicina dall’idea di Roma che avevo venendo qui rispetto a quella vista al Camp Nou? Se dovessi riguardare la partita, togliendomi dai panni di allenatore della Roma, mi direi soddisfatto: ho visto una squadra capace di rimanere corta e compatta, devo dire che il Barcellona esalta un po’ il mio modo di pensare. A me piace affrontare queste squadra, dico che ci sono state delle cose positive ma tante altre che vanno recuperate, soprattutto a livello individuale perché ho visto più errori così, che hanno compresso la gara, rispetto a errori di reparto”.

Se Florenzi intermedio può essere una soluzione domani, vista la buona prestazione di Bruno Peres a Barcellona? Tutto questo deve essere confermato da Bruno Peres, lui è stato, dal punto di vista dell’attenzione e dell’interpretazione, uno dei migliori, se non il migliore contro il Barcellona. Questo fa sì che io possa usare Florenzi in diversi ruoli, le soluzioni in mezzo al campo le abbiamo. Dobbiamo migliorare la qualità del palleggio, dell’ultimo passaggio e quella realizzativa”.

Se c’è un tema particolare che tratterò con Pallotta? Io il tramite per arrivare al Presidente ce l’ho, ed è Monchi, ho saputo che era contento per la prestazione e dispiaciuto per il risultato, mi ha fatto piacere questo ma non abbiamo avuto modo di parlare di altre situazioni. Io principalmente ho rapporto con il DS, non ho argomenti particolari da esporre a Pallotta.

Messi è stato in ombra. Non era in serata lui o siamo stati bravi noi a concedergli poco? Quando ero al Sassuolo e facevamo una buona partita contro le grandi si diceva che l’altra squadra non fosse in giornata. Ora stesso discorso con Messi. Fate voi, io sono qui per ascoltare i giudizi e li rispetto tutti. Bisogna però dare merito anche a chi prepara la partita e cerca di togliere delle possibilità a Messi. Non è sempre per demerito degli altri. Se contro di lui giochi togliendogli tanti passaggi tra le linee gli togli tante occasioni cambiando la sua pericolosità”.

Se temo il contraccolpo psicologico dopo Barcellona-Roma? Non deve esserci assolutamente un contraccolpo, dobbiamo usarla per riflettere e farne tesoro. Difficile ritornare con la testa al campionato e se è più importante la gara di domani o quella di Champions di martedì? La più importante è sempre la partita che viene prima. Bisogna sicuramente sempre credere in qualcosa di importante e avere il desiderio di andarci a riprendere qualcosa che lo sia. Oggi pensiamo alla Fiorentina e successivamente riporteremo l’attenzione, ancora più alta, verso il Barcellona. Ora però abbiamo meno possibilità di recuperare energie, anche quelle nervose, ma è importante mantenere questo 3° posto specie in vista dello scontro diretto contro la Lazio.

Come procedono i recuperi di Silva e Karsdorp? Per Rick è ancora presto, tanti giocatori che si sono affrettati per rientrare hanno avuto brutte ricadute, quindi è meglio aspettare qualche giorno in più che qualche giorno in meno. Silva si sta allenando molto meglio questo però non significa che sarà in grado di giocare dal primo minuto. Come si è allenato Schick in questa settimana? Io lo lascerei tranquillo secondo me può anche subire questo momento di attenzione nei suoi confronti, dobbiamo scaricarlo dalle responsabilità, dobbiamo ancora aspettare per vederlo dal punto di vista della maturità. Non gli starei troppo addosso, non è detto che giochi ma dico questo per il suo bene”.

Se con Pallotta ci sarà l’occasione anche di fare un bilancio stagionale e se gli obiettivi prefissati a inizio anno sono raggiunti? Mancano ancora diverse partite e aspetterei la fine del campionato per fare un bilancio. Mi piace parlare alla fine di tutto. Voglio vedere tutti in questo ambiente combattivi fino alla fine per non lasciare nulla al caso se ultimamente lo abbiamo fatto. cercheremo di riprendercelo con prestazioni più attente”.

 

Avatar

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Scontro tra le regine Letizia e Sofia, il video diventa virale

Roma-Fiorentina, probabili formazioni

Roma-Fiorentina, le probabili formazioni