in

Jonathan Silva: “Sono in un grande club e ho da imparare da tutti i grandi calciatori della Roma. Voglio essere disponibile il prima possibile”

Roma, presentazione Silva YP

Si è tenuta oggi a Trigoria la conferenza stampa di presentazione di Jonathan Silva, terzino sinistro acquistato nell’ultima finestra di mercato dallo Sporting Lisbona, arrivato ieri nella Capitale. Queste le parole del neo calciatore della Roma: Quali sono le mie caratteristiche tecniche? Io sono qui per cercare di integrarmi al meglio nella squadra. Le mie caratteristiche mi hanno permesso di arrivare fin qui”.

Silva ha così proseguito: Le prime impressioni sull’ambiente e le prime parole di Di Francesco? Sono rimasto molto colpito dalla struttura, questo è un grande club, ancora non ho avuto modo di parlare col mister. Cosa penso del calcio italiano? Credo che sia un campionato molto forte, non mi ispiro a nessun calciatore in particolare, cerco di apprendere da tutti quelli che ricoprono il mio ruolo. Occorre essere sempre concentrati in Serie A e assumersi le proprie responsabilità quando si gioca. Non giocando da novembre, quando penso di essere pronto per scendere in campo? Per il momento mi sento bene. Stavo lavorando anche nella squadra dove mi trovavo e sono qui per proseguire il mio percorso riabilitativo e voglio essere a disposizione il prima possibile, non so dire con certezza tra quanti giorni”.

Il terzino sinistro ha poi aggiunto: Quali sono le mie migliori qualità e dove sento di dover migliorare? Per quanto riguarda le mie caratteristiche sono un giocatore ordinato, un marcatore, uno che attacca lo spazio anche senza palla e che cerca di andare spesso al cross. Il mio ruolo è quello di difendere e propormi in fase offensiva. Ho 23 anni quindi devo ancora migliorare e crescere. Se ho sentito Aquilani? Non siamo più in contatto però mi ricordo che mi ha sempre parlato bene del campionato italiano”.

Per concludere Silva ha affermato: Quando ho ricevuto la prima chiamata della Roma e quanto potrà essermi d’aiuto un giocatore come Kolarov? Non so esattamente comunque qualche giorno fa. Non mi aspettavo l’interesse della Roma e quando l’ho saputo non ho esitato. Potrò imparare qualcosa da tutti i grandi calciatori di questa squadra oltre a Kolarov. Se ho ricevuto qualche consiglio da Veron e se ho già incontrato Totti? Non parlo da tanto col presidente. Per quanto riguarda Totti ho avuto ieri il piacere di incontrarlo, non mi sembra ancora vero di averlo qui, sappiamo tutti quello che rappresenta e io ero abituato a vederlo sulla playstation”.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Roma, presentazione Silva con Monchi YP

Monchi: “Silva ha le caratteristiche che cerca Di Francesco. Per me le esigenze della Roma hanno la precedenza, voglio pensare al futuro e migliorare”

Di Francesco conferenza prenatalizia 2

Di Francesco: “Dobbiamo riconquistare la fiducia coi fatti, di chiacchiere ne facciamo tante. Dzeko ora è più sereno e io sono felice che sia finito il mercato”