in

Monchi: “Silva ha le caratteristiche che cerca Di Francesco. Per me le esigenze della Roma hanno la precedenza, voglio pensare al futuro e migliorare”

Roma, presentazione Silva con Monchi YP

In occasione della conferenza stampa di presentazione di Jonathan Silva, ultimo acquisto giallorosso, ha preso la parola anche il DS del club capitolino Monchi: “Siamo qui per la presentazione del nuovo acquisto della Roma al quale facciamo un grande in bocca al lupo dandogli il benvenuto. Cosa manca a Silva? Ha fatto un bel percorso, ha le caratteristiche che cerchiamo in un terzino sinistro e piacciono a Di Francesco, essendo giovane ha margine di miglioramento”.

Queste le sue parole relative al bilancio sul mercato di gennaio? Castan è uscito in prestito come Nura, mentre abbiamo ceduto Emerson e Moreno, se guardiamo la partecipazione dei quattro giocatori usciti ci rendiamo conto che abbiamo fatto le cessioni che servivano. Direi che è un bilancio normale. Per me è più facile lavorare ora che ho capito meglio la società. Devo migliorare per rendere possibile il progetto che ho in mente per la Roma, nei prossimi mesi farò meglio”.

Il DS giallorosso ha così proseguito:Se mi aspetto qualcosa in più dai leader della squadra? Credo che non dovremmo cercare responsabilità ma soluzioni. Io sono il primo responsabile per la costruzione della rosa, prendo decisioni, quindi se cercate il responsabile della squadra è qui. Tutti possiamo migliorare: dai calciatori, al tecnico fino all’allenatore e al DS. Siamo tutti consapevoli del fatto che ci sia qualcosa da migliorare a livello individuale. Il direttore sportivo ha l’autonomia per decidere“.

Questa la considerazione sull’impatto con il calcio italiano: “A volte bisogna dire qualcosa per proteggere la società per quello dissi che i calciatori non sono qui per essere venduti ma per vincere. Non serve a niente guardare indietro. Devo guardare avanti per costruire una squadra più vicina a quella che vogliono i tifosi. Questo è il momento per stare più in silenzio e lavorare di più, sul tavolo dobbiamo mettere quello che abbiamo dentro. I tifosi sono arrabbiati, dobbiamo capirlo, guardare indietro non frega niente a nessuno, ci dobbiamo assumere le responsabilità e guardare avanti. Dobbiamo provare a essere più vicini al livello strutturale della società quindi non importa ciò che pensavo in passato. Importa il presente e il futuro.

Monchi, alla domanda Ha detto di essere venuto a Roma perché qui avrebbe potuto essere se stesso, quanto di lei abbiamo visto fino ad adesso?, ha così replicato: “Credo che quella sia stata la frase più vicina alla realtà. Se conoscete la mia storia saprete che quando si parla di Monchi si dice che vende e compra tanto. Qui sono Monchi. Sono convinto, come ho già detto, che devo migliorare. Mi assumo quindi le mie responsabilità e sono consapevole del fatto che devo fare meglio. Sono qui da 9 mesi e ora sono convinto di conoscere meglio la società e sono al 100% sicuro di essere migliorato come direttore sportivo. Non cerco alibi. Per me sarebbe più semplice pensare solo a me e non guardare i bisogni della società ma prima viene la Roma e poi il resto.

Dal momento in cui la cessione di Moreno, ha certificato il fatto che non funzionasse a Roma, al DS è stato chiesto se potendo tornare indietro avrebbe rifatto tutti gli acquisti: “In qualità di direttore sportivo ho la mia idea. Ogni stagione si impara qualcosa. Sette anni fa ho imparato che se fai un acquisto che per quale motivo non funziona, è meglio chiudere lì. Per me sarebbe stato più semplice dire a Hector di continuare però ieri mattina è arrivata un’offerta, corrispondente allo stesso prezzo d’acquisto, perciò abbiamo pensato che fosse meglio non continuare nell’errore. Abbiamo trovato una buona soluzione a livello economico in più deve essere presa in considerazione la volontà del giocatore e per lui, in vista dei Mondiali, è meglio così. Io sono convinto che i calciatori che abbiamo preso, presto, inizieranno a giustificare il loro acquisto. Patrik non è mai stato al 100%, Karsdorp è infortunato e Ünder è arrivato non parlando bene italiano, però per me dobbiamo aspettare. Sarebbe ingiusto ora dare un giudizio. C’è una tempistica d’adattamento per tutti.

Il commento sul futuro dell’allenatore giallorosso: “Io posso aiutare giorno dopo giorno il tecnico dando il mio contributo. Oggi è difficile fare una riflessione relativa ai calciatori, per me questa squadra ha grande qualità, io ogni giorno guardo il mister allenarli e vedo tante cose buoni sia livello tecnico che tattico. Sono convinto che la squadra abbia forza anche a livello individuale. Se avessimo parlato di queste cose l’8 dicembre saremmo stati tutti dello stesso parere ma ora è diverso perché il momento non è buono. La cessione di Emerson al Chelsea, che ha giocato una partita, testimonia la qualità della squadra”.

Il direttore sportivo ha così concluso il proprio intervento: Cosa non è andato nella trattativa per Blind? Abbiamo iniziato a sentire qualcosa relativa a Emerson prima dell’inizio del mercato. Blind è uno dei tanti nomi, è stato offerto ed è stato valutato, abbiamo quindi concluso che non fosse un calciatore adatto a noi anche per l’aspetto economico. Se sono arrivate offerte per Alisson? No. Ora è presto per parlare della prossima sessione di mercato. Non è molto utile parlare oggi, 1°febbraio, di chi resterà o di chi partirà. Iniziamo a parlare del gioco, della tecnica e della tattica, sarà più utile per tutti.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Emerson Palmieri

Emerson Palmieri ceduto ufficialmente al Chelsea: il comunicato della Roma e le parole del terzino brasiliano

Roma, presentazione Silva YP

Jonathan Silva: “Sono in un grande club e ho da imparare da tutti i grandi calciatori della Roma. Voglio essere disponibile il prima possibile”