in ,

Periscope: la vita in streming

Da qualche giorno è presente su iTunes, una nuova app del team di Twitter: PERISCOPE.
Questa applicazione permette di tramettere in diretta un ripresa fatta con il proprio telefonino e ricevere i commenti di coloro che seguono il live.
Fino al mese scorso si girava un video, poi si caricava su YouTube o sui social e si condivideva.
Oggi non sarà più cosi, si registra live, un solo ciak, come va va.
Ad essere onesti Periscope non è una novità assoluta nel settore del video streaming. Prima di lei era arrivata Meerkat, ma vuoi per la leggera difficoltà di utilizzo, vuoi perché non è un’app marchiata Twitter inc, Meerkat non ha mai preso piede più di tanto.
Con Periscope il video streming invece è esploso, tanto da piazzare l’app nei primi posti dei download dopo pochi giorni.
Tra gli usi che si sono già  visti si possono citare

  • riprese in eventi live, anche vietando il copywrite come è successo durante le proiezioni di Fast & Furious 7,
  • gli unboxing di prodotti tecnologici e le recensioni, proprio per fruttare i commenti live,
  • servizi giornalistici,
  • prove di spettacoli live, come ad esempio sta facendo Lorenzo Jovanotti nella preparazione del Tour 2015

Purtroppo per ogni cosa c’è sempre qualcuno che ne fa un cattivo uso. Come successe per ChatRoulette, presto diventato un ritrovo di pervertiti, anche su Periscope iniziano a vedersi genitali e commenti espliciti di adulti verso ragazzine.

Sperando che Twitter intervenga al più presto per consentire un uso sano e pulito di questo servizio non mi rimane che indicarvi il bottone per scaricare questa app disponibile solo su IOS (presto in arrivo su Android).

Periscope – Twitter, Inc.

Segui Yepper!

Clicca MI PIACE sulla nostra fanpage Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Vuoi un sito GRATIS? E che sia professionale?

Andrea Dossena arrestato a Londra per taccheggio