in

Di Francesco: “Nainggolan non sarà convocato perché ha sbagliato, De Rossi invece ha un fastidio. Schick e Dzeko non giocheranno insieme”

Alla vigilia di Roma-Atalanta Eusebio Di Francesco ha parlato in conferenza stampa: “Prima di parlare della partita vi dico subito che Radja Nainggolan non sarà convocato. Seguendo la linea dettata dalla società e da me condivisa, accettata pienamente dal giocatore stesso, domani non sarà convocato per la partita contro l’Atalanta. Ciò si lega a un modo di fare che deve essere continuativo per chiunque, per chi rappresenta la Roma, chi commette errori paga, sono cose inaccettabili, chiunque minimamente sbaglierà, pagherà nello stesso modo. Radja quindi non ci sarà.

Queste le parole relative alla prossima rivale: “L’Atalanta ha ritrovato entusiasmo dopo il Napoli, per noi, forse è l’avversaria peggiore da affrontare in questo periodo in cui non facciamo gol e siamo reduci da una fase non brillantissima. Gli orobici hanno grandissima fisicità che ha dato fastidio a tanti. Abbiamo ancora da recuperare il match contro la Sampdoria, potremmo stare a 6 punti dal Napoli. Hanno dato filo da torcere a molte squadre, hanno un grande tecnico e un grande entusiasmo perché non dovremmo averne noi a nostra volta? Possono inciampare anche le altre, dobbiamo compattarci, avremo bisogno anche del sostegno del nostro pubblico specie in momenti così anche se la Roma ne ha vissuti di peggiori.

Proseguendo il tecnico giallorosso ha aggiunto: “Dal punto di vista del gioco credo che noi potremmo mettere in difficoltà l’Atalanta, sarà difficile portare palla nell’area avversaria, il primo pensiero che aveva il Sassuolo era verticalizzare, domani dobbiamo portare la nostra aggressività nella loro metà campo. De Rossi non sarà convocato perché si è riacutizzato il fastidio che aveva riscontrato nell’ultima partita giocata. Da quando sono arrivato questo, a livello di risultati, è il periodo peggiore quindi sono d’accordo con il parere del direttore Monchi, dobbiamo riportare questa squadra a riavere lo stato d’animo iniziale. In questo momento dobbiamo essere incudine, stare in silenzio, lavorare e portare a casa tre punti. Chi prende gol è meno reattivo negli ultimi metri, sicuramente qualche posizionamento sbagliato c’è stato, per quanto riguarda i calci piazzati abbiamo provato l’uomo e la zona, i gol più brutti dal punto di vista dell’attenzione li abbiamo presi contro Torino e Juventus. Determinati particolari possono fare la differenza per una mentalità vincente”.

Questo il commento sul centrocampista olandese: Strootman? Secondo me più si parla del suo periodo no e peggio diventa, lui ha un tale carisma che gli permette di uscire fuori da ogni situazione, vi invito a guardare i suoi dati fisici di ogni gara. Tutti ci aspettiamo qualche gol e qualche assist in più ma potrà migliorare insieme ai suoi compagni, non da solo. Quanto conta la presenza di Totti? Francesco è fondamentale, lui ha una grande conoscenza dei calciatori, ci può aiutare a livello di dinamiche interne allo spogliatoio che lui stesso ha vissuto, non potrei dire altrimenti. Lui è un vantaggio per noi, ci stiamo dando qualcosa a vicenda”.

Fogli Di Francesco
I fogli con i dati giallorossi mostrati in conferenza da Di Francesco

Di nuovo sul centrocampista belga: Nainggolan? Le decisioni le comunico in conferenza poi per le decisioni che si prendono ci vuole ponderatezza, la scelta è stata fatta, inutile puntualizzare sulla tempestività, io magari ho preso questa decisione il 1° e ve l’ho comunicata oggi. Credo che la mentalità vincente che voglio dare parte anche dai modi di fare. Una situazione simile non è mai accaduta. Il social piace tanto perché permette di entrare in contatto coi propri idoli ma si deve anche essere un modello, un esempio, farsi da soli certe immagine è peggio di vederle rubate da qualcuno. Il calcio attuale è diverso, il modo di pensare è differente, dunque quello che è successo in passato non mi interessa”.

Qualche anticipazione sulla formazione: Schick? Giocherà o lui o Dzeko, non scenderanno titolari in campo entrambi. Mi si chiede spesso di Patrik, secondo me, bisogna farlo maturare dal punto di vista psicologico, gradualmente capirà dove è realmente arrivato. Sicuramente è un patrimonio del calcio e lo dico dopo una sua prestazione negativa come quella contro il Sassuolo. Al di là del ruolo penso che tutti devono essere in grado di fare anche le cose semplici, se non ci si riesce c’è un problema, con il lavoro e l’umiltà, che lui ha, si può risolvere tutto. Non dirò come verrà utilizzato domani Gonalons, come altri giocatori, ha giocato quanto doveva. In alcuni casi ho anche forzato, bisogna osare ogni tanto per valutare bene l’insieme delle cose. Per me fare delle rotazioni è importante. Per adesso ho utilizzato tutti il giusto”.

Di Francesco ha così concluso: “Siamo arrivati a superare gli ottavi di Champions dopo tanto tempo e credo che abbiamo fatto qualcosa di importante nell’insieme. Il punto è che non dobbiamo accontentarci. Lo ribadisco. Non dobbiamo buttare all’aria tutto quello che abbiamo fatto fino a ora, in questo momento noi non vogliamo tralasciare nulla. La partita la prepari durante la settimana, non si può pensare ‘Tanto la domenica si corre, tanto la domenica va bene…’. Si può vincere o si può perdere però bisogna capire che l’importante è lavorare e non dare per scontato nulla. Lavorare è importante quanto il non accontentarsi.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Roma rifinitura

Conferenza, rifinitura, cena a Trigoria e sala video: il programma della Roma pre-Atalanta

Roma-Atalanta, probabili formazioni

Roma-Atalanta, le probabili formazioni