in

Roma-Atalanta, il Monday Night all’Olimpico termina con un sofferto 3-3

Il resoconto del primo match stagionale casalingo dei giallorossi

RomaStadioOlimpico

Si è tenuto sul manto erboso dello Stadio Olimpico il Monday Night Roma-Atalanta. Per fronteggiare gli uomini di Gasperini, Di Francesco, ha schierato il consueto 4-3-3 composto da Olsen tra i pali e, davanti a lui i centrali Manolas e Fazio, supportarti sulle fasce da Kolarov e Florenzi. Il centrocampo è stato affidato a De Rossi, Pellegrini e Cristante mentre a formare il tridente offensivo sono stati Dzeko, Ünder Pastore .

A sbloccare immediatamente il match ci ha pensato Pastore dopo appena 120 secondi dal fischio d’inizio. Primo gol memorabile in giallorosso per l’argentino il quale, dopo aver spiazzato la difesa bergamasca nell’area avversaria, ha deviato di tacco un cross di Ünder giunto dalla destra, infilandola nella porta di Gollini. Al 20′ è giunta la risposta dell’Atalanta con Castagne, bravo a ribattere velocemente e con precisione la palla calciata con potenza di destro da Zapata, in diagonale, terminata però sul palo.

Ottima reazione degli uomini di Gasperini che al 22′ hanno trovato la rete del raddoppio con Rigoni, rapido ad insaccare con un interno destro il pallone alle spalle di Olsen dopo essere stato servito in area di rigore, indisturbato, da Zapata. La Roma, in balia della determinata squadra ospite, ha subìto il terzo gol al 38′, siglato nuovamente da Rigoni con un potente diagonale sinistro. Il primo tempo è dunque terminato 1-3.

Nella ripresa Di Francesco è ripartito con un doppio cambio: dentro Kluivert e Nzonzi, al suo esordio, rispettivamente per Cristante e Pellegrini. Al 51′ è giunto anche la prima sostituzione per l’Atalanta, quando Hateboer è subentrato a Pessina mentre al 53′ Valzania ha ceduto il posto a de Roon. Il cambiamento giallorosso ha dato i suoi frutti al 60′ quando Florenzi ha accorciato le distanze siglando di sinistro, dal limite dell’area, il 2-3.

Tre giri d’orologio dopo Gasperini ha attuato l’ultimo cambio: Toloi per Mancini mentre al 73′ Florenzi, avendo accusato un fastidio al ginocchio, ha lasciato il campo in favore di Schick. All’82′ è stato Manolas, sbucato sul secondo palo, a trovare la rete del pareggio sugli sviluppi di un calcio di punizione tirato da Pastore, infilando la sfera alle spalle di Gollini con un interno destro. Il Monday Night all’Olimpico, allo scadere dei quatto minuti di recupero, dopo una clamorosa occasione mancata da Kluivert, rimontato da Castagne davanti all’estremo difensore del club bergamasco, è così terminato con un sofferto 3-3.

Di seguito i marcatori e le ammonizioni.

Roma-Atalanta, 3-3:

Marcatori: 2′ Pastore; Castagne 19′, Rigoni 22′ e 38′; 60′ Florenzi, 82′ Manolas

Ammoniti: 58′ Nzonzi; 82′ Djimsiti

 

Avatar

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Roma-Atalanta, formazioni

Roma-Atalanta, le formazioni ufficiali

Mafia, i Carabinieri arrestano 9 persone legate al clan Santapaola di Catania