in

Ospiti a “1927 On Air – La storia continua” Petruzzi, Ciccognani, Afflitto, Collovati, Avv. Esposito e Malena

Le parole degli ospiti della trasmissione “1927 On Air – La storia continua”

1927 On Air - La Storia continua

Nel corso della trasmissione odierna “1927 On Air – La storia continua”, in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 16:00 alle 20:00 e dalle 16:00 alle 18:00 il sabato, su Centro Suono Sport, sono intervenuti nel Forum l’Avvocato Luigi Esposito, Fabio Petruzzi e Federica Afflitto e Massimo Ciccognani. Hanno poi rilasciato ulteriori dichiarazioni anche Fulvio Collovati e il direttore di Calciomercato ReportAttilio Malena

Massimo Ciccognani: “Non penso che il mercato della Roma si finito, il mio voto è vicino al 7, ritengo che questa sia la vera squadra di Eusebio Di Francesco. Non ci sono i top club che possono vantare le altre squadre ma ci sono elementi funzionali al gioco del mister. Credo che siano degli equilibri che andranno visionati con l’avvio del campionato. Poi se tutti i nuovi calciatori acquistati risponderanno alle aspettative la Roma sarà tecnicamente più forte di quella vista lo scorso anno. Il punto interrogativo è Olsen. Pastore si sente sotto esame perché sa di essere arrivato in club dove deve dare tanto per la crescita della squadra. Ha bisogno al suo fianco di un altro interprete, di grandissima qualità, a livello di interdizione che lo aiuti, al momento solo De Rossi ricopre questo ruolo. Tra averlo e non averlo Florenzi c’è un abisso: nel ruolo che ricopre rimane un valore aggiunto”.

Federica Afflitto: “Il voto che mi sento di dare a questa campagna acquisti, che non ha tenuto conto di quanto l’asticella delle altre squadre si stesse alzando e di quanto fossero ambiziosi gli altri club, è 6.5. Secondo me i giallorossi, alla luce delle cessioni di Nainggolan e Alisson, sono meno forti dello scorso anno. I nuovi si devono comunque integrare e devono imparare a conoscere l’ambiente. Pastore ha bisogno di un giocatore al suo fianco che faccia il lavoro sporco e lo aiuti. Se lui è arrivato qui è però, è perché la Roma ha delle certezze su questo calciatore, se non fosse stato un elemento da crack Monchi e Di Francesco, che cooperano, non lo avrebbero preso. La Roma con Florenzi non è più forte: la sua presenza non cambia la rosa giallorossa rispetto alla passata stagione”.

Fabio Petruzzi: “Se non ci fosse stata la cessione di Nainggolan la valutazione del mercato giallorosso sarebbe stata diversa. Mi auguro che venga preso un centrocampista centrale di grande spessore altrimenti il mio voto è malapena un 6. Milan e Lazio possono avvicinarsi ai giallorossi, l’Inter si è rafforzata tantissimo. La Roma è più bella ma meno concreta. Pastore potremmo avvicinarlo a un top player considerando le sue qualità anche se, negli ultimi due anni anni, ha giocato di meno al PSG. A queste prime amichevoli non do importanza. I miei dubbi riguardano il fatto che è il classico trequartista, fagli fare l’intermedio è una scommessa di Eusebio Di Francesco. Secondo me è talmente bravo che saprà vincerla. La Roma con Florenzi è sicuramente più forte, è un calciatore importantissimo per i giallorossi sotto tutti i punti di vista”.

Avv. Luigi Esposito: “A parte il portiere, questa è una squadra voluta da Di Francesco, io però mi aspettavo l’arrivo di tre calciatori di livello internazionale, tra i quali un regista. Quella fatta è stata una campagna acquisti per il futuro della Roma. Il mio voto è un 6-. Il Milan con l’acquisto di Higuain è salita di livello, bisognerà guardarsi sia sia dai rossoneri che dall’Inter, nettamente superiore alla Roma. La Juve è troppo lontana. Bisognerà aspettare l’adattamento degli ultimi arrivati, hai 5 potenziali titolari nuovi, occorrerà vedere quanto renderanno. Se andrà bene la Roma sarà più forte e spettacolare. Pastore dovrebbe rappresentare una certezza e, a mio avviso, non ha bisogno di un calciatore al suo fianco che lo aiuti. Se fosse andato via Florenzi la Roma si sarebbe indebolita: è un jolly prezioso ma mi auguro di vedere un grande Karsdorp titolare”.

Fulvio Collovati: “I club favoriti della prossima stagione? Ai vertici penso che cambi poco, la favorita rimane la Juventus, è sempre una caccia ai bianconeri. La Roma ha lavorato meglio a livello di mercato rispetto al Napoli e lo ha fatto anche l’Inter. Quest’anno però i nerazzurri hanno anche la Champions da affrontare rispetto allo scorso anno. La campagna acquisti della Juve non è ancora finita, la Roma alla base è rimasta quasi invariata, ha effettuato una campagna improntata su giovani di prospetto. Milan e Inter hanno colmato il gap con i giallorossi. Se la rosa della Roma è completa così? Considerando il fatto che due giocatori che dovevano passare in giallorosso, non sono arrivati, non è ancora completa: la Champions ti prosciuga, a mio avviso serve un altro centrocampista e un altro esterno”.

Attilio Malena: Modric resta, nonostante tutte le possibili complicazioni, un obiettivo dell’Inter. Il giocatore vuole lasciare il Real Madrid. In programma in questi giorni c’è un incontro relativo proprio a questa eventuale operazione. La Juventus rimane alle finestra. Pjanic, oggi, sarebbe stato avvisato proprio a Madrid. La base d’asta rimane a 100 milioni di euro. I bianconeri potrebbero ripiegare su Sergej Milinković-Savić. Non si esclude il passaggio di Pogba in Spagna. La Roma ha messo nel mirino Buonavoglia, classe 2001 della Primavera dell’Ascoli, e continua a monitorare Promes su una base di 25 milioni di euro”.

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

European Campionships 2018, grandi successi per gli atleti italiani

De Rossi conferenza

De Rossi: “Voglio fare una bella stagione e vincere qualcosa di importante con questa maglia, non sono alla ricerca di un altro anno di contratto da strappare”