in

Ospiti a “1927 On Air – La storia continua” Graziani, Petruzzi, Ciccognani e Avv. Esposito

Le parole degli ospiti della trasmissione “1927 On Air – La storia continua”

1927 On Air - La Storia continua

Nel corso della trasmissione odierna “1927 On Air – La storia continua”, in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 16:00 alle 20:00 e dalle 16:00 alle 18:00 il sabato, su Centro Suono Sport, sono intervenuti nel Forum l’Avvocato Luigi Esposito, Fabio Petruzzi e Massimo Ciccognani. Ha poi rilasciato ulteriori dichiarazioni anche Ciccio Graziani.

Avvocato Luigi Esposito: “La maggior parte della responsabilità è di Di Francesco, lui ha concordato la campagna acquisti insieme a Monchi. Pastore è stato voluto da Di Francesco. Non bisogna difendere a spada tratta l’allenatore. Manca identità di gioco e anche il campionato scorso non era stato positivo. La condizione atletica non va bene e c’è un eccessivo nervosismo. Pastore può far fare il salto di qualità alla Roma essendo in grado di sopperire alle carenze degli schemi giallorossi. Nel 4-3-3 Pastore non può fare l’esterno sinistro. Fazio e Kolarov non sono ancora in buona condizione”.

Fabio Petruzzi“Credo che le responsabilità. per il momento che sta attraversando la Roma, vadano divise in percentuali: 50% Monchi, 30% giocatori, 20% Di Francesco. Il mercato è stato fatto da Monchi in simbiosi con il tecnico ma principalmente è opera del DS. Anche i calciatori devono assumersi le loro responsabilità. Di Francesco non avrebbe dovuto cambiare sistema di gioco. In questo momento credo che il mister abbia cambiato direzione per riuscire a far esprimere Pastore nel migliore modo possibile ma non credo sia in condizione di giocare ad oggi. Mi auguro che Eusebio torni a dare certezze a questa squadra, riutilizzando il 4-3-3 che sa gestire bene. I problemi difensivi sono forse dovuti ai giocatori fuori forma”.

Massimo Ciccognani: “Bisogna evitare gli isterismi inutili. Di Francesco qualcosa ha sbagliato essendo andato in confusione. Sono arrivati calciatori che sono uno più bravo dell’altro ma il tecnico non capisce dove collocarli. Ha sempre poggiato il suo gioco sugli esterni. Nel momento in cui prendi un giocatore come Pastore, un ottimo elemento, che fatica a entrare nello schema tattico di Di Francesco, non devi farlo giocare fin quando non è in condizione. Penso che rivedremo il 4-3-3 contro il Chievo: si devono portare a casa 3 punti dopo due partite giocate a metà. C’è un tremendo scollamento tra i tre reparti. Solo De Rossi è stato propositivo”.

Ciccio Graziani“Per dare un giudizio sul periodo dei giallorossi bisognerebbe vivere le cose, contro il Milan il primo tempo è stato un disastro, non mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra né il modulo, in più la Roma ha creato poco. Nel secondo tempo il cambio di schema ci ha fatto migliorare ma una palla non si perde in quel modo al 95°. La Roma ha una propria identità e deve costruircisi una stagione. Qualcosa in fase difensiva non sta funzionando: Di Francesco deve lavorare molto. La Roma deve mettere in campo le sue potenzialità. Davanti poi, dentro l’area, deve starci Dzeko e non Schick. Il bosniaco deve essere il perno centrale essendo il finalizzatore. In Di Francesco credo che la Roma abbia fiducia a lungo termine, il problema, è che i giocatori non sono ancora nella condizione fisica adeguata. Bisogna ricominciare a correre”.

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori di Calabria: a Polsi per la Festa della Madonna della Montagna

Iveco Defence Vehicles delivers the hundredth Trakker GTF 8×8 to the Bundeswehr