in

"Tutta un’altra storia" di Giovanni Dall'Orto

 
Perché l’omosessualità è stata condannata nel corso dei secoli e su quali basi è stata patologizzata nell’ottocento?
Le risposte utili a colmare un grande vuoto sono contenute nel libro scritto da Giovanni Dall’Orto, “Tutta un’altra storia. L’omosessualità dall’antichità al secondo dopoguerra“.
Tante fonti storiche, d’archivio e letterarie inedite finalmente sono state portate alla luce e raccontano “Tutta un’altra storia” dell’omosessualità, dall’antichità al novecento, grazie all’alacre lavoro dello scrittore.
L’autore, Giovanni Dall’Orto, sarà impegnato in un tour di presentazione del libro nelle seguenti città:

  • Lecce, venerdì 9 ottobre, ore 19.00, presso Libreria Feltrinelli: evento Facebook;
  • Bari, sabato 10 ottobre, ore 17.15, presso Terra Terra: evento Facebook;
  • Taranto, domenica 11 ottobre, presso Libreria Ubik: evento Facebook;
  • Matera, lunedì 12 ottobre, ore 19.00, presso Palazzo Lanfranchi: evento Facebook;
  • Foggia, martedì 13 ottobre, ore 19.00, presso Libreria Ubik: evento Facebook.

Tutta un’altra storia. L’omosessualità dall’antichità al secondo dopoguerra:
altra storiaPer lungo tempo, la storia dell’omosessualità si è risolta nel racconto spettacolare delle vicende biografiche di individui eccezionali – Oscar Wilde, Leonardo, Caravaggio –, certamente famosi per i propri amori, ma tutt’oggi ricordati per gli scandali di cui si resero protagonisti, le controversie non ancora sopite che li riguardano o i loro contributi all’arte, alla scienza, al pensiero. Al contrario, la quotidianità del vivere omosessuale nel corso dei secoli è stata di frequente relegata sullo sfondo della storia del costume, quando non scopertamente ignorata dagli studiosi, più interessati all’eccezione che alla regola.
A colmare questa vistosa lacuna interviene Tutta un’altra storia, in cui lo storico e militante Giovanni Dall’Orto raccoglie il frutto di anni di ricerca, disegnando una traiettoria che dalla classicità grecoromana arriva – attraversando gli snodi imprescindibili della nascita della cristianità, del colonialismo e dell’età vittoriana – all’Europa dei totalitarismi: frammenti lirici, lettere private, appunti diaristici, atti processuali, molti dei quali mai pubblicati prima in Italia, vanno a comporre un mosaico immane, tanto eterogeneo nei luoghi e nei tempi quanto coerente nei temi che lo percorrono, restituendo infine voce a chi, per secoli, non l’ha avuta.
Con uno stile capace di unire al rigore storiografico il gusto caustico per l’invettiva, Giovanni Dall’Orto affronta scandali e repressioni, riti e consuetudini che hanno accompagnato l’omosessualità occidentale nel suo divenire storico, e in questi corsi e ricorsi trova le ragioni profonde delle divisioni di oggi, delle battaglie, delle conquiste. Nella certezza che soltanto dalla comprensione di ciò che è stato si producono consapevolezza critica e senso di responsabilità – i frutti più maturi della conoscenza storica che, soli, possono nutrire il domani.
Il passato, come scrisse William Faulkner, non è morto, «anzi non è nemmeno passato».
Chi è Giovanni Dall’Orto:
Giovanni Dall’Orto (Milano, 1958) è giornalista, scrittore e storico. Dal luglio 1999 collabora, tra gli altri, con il mensile Pride, del quale è stato direttore responsabile dal marzo 2000 a gennaio 2008. Ha pubblicato numerosi libri sulla tematica gay. Fa parte del Board of editors della rivista accademica americana Journal of homosexuality.

Segui Yepper!

Clicca MI PIACE sulla nostra fanpage Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

#Day4: Los Angeles Lakers

23 Photos That Perfectly Sum up How You Feel About Cheerleading