in ,

I dolci di Natale (all’estero)

È tempo di feste, di regali, di grandi pranzi e, soprattutto, di dolci. In questi giorni si stanno susseguendo sulle nostre tavole moltissime varietà di dessert natalizi, da quelli nazionalpopolari, come panettone, pandoro e torrone, a quelli locali, tipici di ogni regione o città d’Italia. Quanti di voi però si sono chiesti cosa mangiano nelle altre nazioni?
Tutti i paesi di cultura cristiana, soprattutto quelli europei, hanno sviluppato nel corso dei secoli le proprie consuetudini riguardo al festeggiamento del Natale, inclusa la preparazione di dolci tradizionali. Vediamone insieme alcuni.
christmas_pudding
Il Christmas pudding è il tipico dessert natalizio inglese, molto diffuso anche in Irlanda; si tratta di una mousse dalla forma di un budino, fatta principalmente con uova, mandole, frutta candita, uvetta e zucchero. Viene normalmente preparato con un mese di anticipo, per essere poi servito il giorno di Natale, decorato da un agrifoglio. Secondo una credenza popolare, chi non lo mangia sarà destinato a perdere un amico nell’arco dell’anno successivo!
buche de noel
In Francia si è soliti preparare il tronchetto di Natale (in francese bûche de Noël), un dolce dalla forma di tronco ricoperto di cioccolato e ripieno di marmellata. La tradizione vuole che durante la vigilia di Natale, si doveva bruciare un grosso ceppo di legno come simbolo di calore, di luce e di vita; da qui è nata l’idea di creare un dolce che ricordasse questa antica usanza.
stollen
Lo Stollen è un dessert tradizionale tedesco nato nella città di Dresda presumibilmente nel XIV secolo; è composto da una pasta dolce lievitata e burrosa, farcita in genere con uvetta, agrumi canditi, mandorle tostate e frutta secca, per poi essere profumato con spezie e spolverato di zucchero a velo. Esistono anche altre varianti, a seconda delle regioni, a cui vengono aggiunti marzapane, ricotta, vino rosso, mele, prugne o nocciole.
Gugelhupf2Gugelhupf è il dolce che viene considerato come l’antenato del nostro panettone. Originariamente austriaco, è molto diffuso anche in Svizzera e nel sud della Germania; si tratta di un composto lievitato a base di latte e farina, ripieno di uvetta e mandorle, anche se esistono altre versioni farcite con frutta candita, noci e brandy alla ciliegia. Viene consumato durante tutto il periodo delle feste, preferibilmente a colazione.
Kourabiedes
I Kourabiedes sono dei biscotti tipici greci dalla forma rotonda o di mezzaluna, a base di mandorle tritate, farina e burro, che vengono cosparsi di zucchero a velo in superficie. Sono considerati i dolci simbolo delle feste legate alla natività, per cui vengono consumati in occasione dei battesimi e, naturalmente, del Natale. Per fare in modo che i sapori si amalgamino meglio, è necessario lasciarli in posa per almeno un paio di giorni dopo averli preparati.
biscotti-allo-zenzero
I biscotti allo zenzero sono diffusi nei paesi del Nord Europa, in particolare in Scandinavia. Sono prevalentemente a base di pan di zenzero, si preparano in modo da assumere svariatissime forme, come omini, casette, fiocchetti e molti altri oggetti legati al Natale, per poi essere decorati con glassa colorata. Infine vengono appesi, come da tradizione, all’albero di Natale per addobbarlo.
roscondereyes
Il Roscón de Reyes è uno dei dolci natalizi più antichi della storia, in quanto esisteva già ai tempi dell’antica Roma; oggi invece è diffuso soprattutto in Spagna. Consiste in una ciambella soffice, realizzata con un impasto dolce e decorata in superficie con zucchero, frutta secca o candita. La tradizione vuole che questo dolce venga preparato in occasione dell’Epifania e che al suo interno vengano nascosti dei pupazzetti o dei piccoli giochi; in seguito viene distribuito ai bambini e chi trova il premio è eletto il re della festa!
vanillekranse
I vanillekranse sono dei biscotti tipici danesi, preparati con farina, burro, zucchero e mandorle, cotti in forno e aromatizzati alla vaniglia, ai quali può essere data l’immagine che più piace grazie a delle apposite formine; questi biscotti possono essere offerti in diverse occasioni da festeggiare, ma nel periodo di Natale si è soliti vederli con le forme di oggetti natalizi.

Segui Yepper!

Clicca MI PIACE sulla nostra fanpage Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Gli MVP silenziosi (Parte Due)

#IoStoConMisterNicola