in

Assemblea degli azionisti AS Roma: gli interventi odierni e le parole di Gandini e Baldissoni

L’esito dell’Assemblea ordinaria del 16 aprile 2018

Roma stemma

Si è svolta oggi a Trigoria l’Assemblea degli azionisti dell’AS Roma alla presenza del consiglio di Amministrazione della Società, Amato, Gandini, Baldissoni, Navarra, Gambarini, Mazzamauro.

16:40 – Chiusa ufficialmente l’Assemblea ordinaria.

16:37 Esito votazioni: votanti numero 30 Azionisti, a votare in maniera favorevole sono stati il 99,99%, approvata dunque la proposta all’Ordine del giorno con la maggioranza indicata.

16:34  – AD Gandini: “Dichiaro chiusa la discussione”.

16:33Azionista Angeletti: “Voglio ringraziare come Azionista la squadra per la grande impresa compiuta in Champions League”.

16:30AD Gandini: “All’interno di una strategia che è stata ben delineata dal DG sottolineo che la crescita della Società avviene anche con la squadra che migliora in vari ambiti. La semina che è stata fatta a livello commerciale dà valore alla nostra Società a livello mondiale. Abbiamo raggiunto un grandissimo livello di notorietà, anche livello social grazie alla qualificazione in semifinale di Champions, e avremo modo di raccoglierne i frutti in un breve periodo. Possiamo crescere da altri punti di vista”.

16:23DG Baldissoni: “Il risultato al termine di quest’anno sarà migliore, rispetto a quello precedente,  ammonteranno difatti a circa 240 milioni di euro i ricavi al termine di questa stagione, grazie ai diritti che si ricavano con la partecipazione alle competizione europee. Invece di seguire un circolo vizioso che avrebbe ridotto i ricavi abbiamo agito per accrescere anche il valore commerciale. Le plus valenze vanno a intercettare un fenomeno fisiologico nel mondo del calcio. Forse giusto il Napoli ha fatto meno cambi a livello di rosa rispetto alle altre squadre, anche quelle straniere. Spesso dipende anche dalla volontà dei calciatori, come nel caso di Salah, che aveva manifestato la propria volontà di andar via. Voglio ripetere che la strategia della quale si è parlato è stata vincente, al di là dello scorso anno quando abbiamo mancato la qualificazione perdendo con il Porto i sorteggi di Champions. Le cessioni oltre a essere fisiologiche sono necessarie per aumentare la competitività e, con tale meccanismo, vogliamo mantenere un percorso di risanamento alto per avere una competitività alta, la stessa che ci ha permesso di accedere a una semifinale di Champions League. Il problema non è come si vende ma come si acquista. Siamo fiduciose su ogni scelta fatta anche in merito a quei giocatori che magari non hanno ancora espresso a pieno il proprio potenziale”.

15:55 – Si stabiliscono 15 minuti circa di pausa

15:51 – Parola al socio Vannini: “La mia domanda nasce dal fatto che neL corso degli anni abbiamo visto una crescita di bilancio con relative perdite. Ogni volta bisognava rifare la squadra. Cedere i calciatori per poi rifare perdite e ricedere nuovamente calciatori ha portato la Società a un punto non buono del Codice Civile. Mi domando e domando se questa strategia usata fino a questo momento, cedendo giovani dall’ottimo potenziale, non sia peggio di cedere giocatore già fatti che più di un certo livello non posso crescere. La mia domanda quindi è relativa al fatto che questa strategia, che non ha risanato il bilancio, potrà cambiare in vista del futuro”.

15:46Azionista Angeletti Franco: “Non approvo l’atteggiamento del nostro Presidente che non si è presentato. Non dico sia un oltraggio ma è una mancanza di rispetto per noi piccoli azionisti. Per una volta voglio tuttavia difendere Pallotta. Le dichiarazioni contro le radio erano inopportune però molte persone hanno colto la palla al balzo per parlarne male, uno di loro è stato Zingaretti che lo ha giudicato arrogante. Quale dovrebbe essere il suo compito? Ha preso la Roma e ci ha messo soldi, portato in Coppa, molte persone dovrebbero pensarci prima di parlare. Quando la Roma avrà il suo Stadio, interventi simili non ci saranno più. Ora la Roma sta incassando qualche bel soldo e capitale, vorrei che però venissero spesi diversamente, non come la scorsa estate quando sono stati spesi 24 milioni per un giocatore come Defrel che per me potrebbe giocare in Serie B. Notevole però la plus valenza di Palmieri. Ogni anno siamo costretti a vendere speriamo che le cose vadano meglio”.

15:46 – Chiedono spazio per il proprio intervento l’azionista Angeletti Franco e l’azionista Vannini Paolo.

15:45 – Si apre la discussione.

15:33 – Punto, 1 provvedimenti.

 

Avatar

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Il mio nome è Thomas

Il mio nome è Thomas: il grande ritorno di Terence Hill al cinema

ONU, attacco terroristico contro la missione MINUSMA in Mali. Un morto ed alcuni feriti