in , ,

Bari-Pescara 0-0. Le pagelle dei biancorossi: bene Rosina, Contini in affanno

Pareggio a reti bianche al San Nicola. Tra Bari e Pescara finisce a reti bianche. Risultato bugiardo per una gara che ha visto susseguirsi occasioni su occasioni e che ha visto le due squadre fronteggiarsi senza esclusioni di colpi. Buona la prestazione offerta dai biancorossi, specialmente negli ultimi 45′. Tante le occasioni divorate dai ragazzi di Nicola, clamorose quelle capitate in fotocopia sui piedi di Valiani.
 
Le pagelle dei biancorossi:
Guarna 6: il Pescara pecca di concretezza negli ultimi 20 metri e per Enrico è un pomeriggio relativamente tranquillo. Bravo a neutralizzare i pochi tentativi degli avanti biancoazzurri. GUARDINGO
Sabelli 6: soffre in fase difensiva nei primi 45′, così come l’intero reparto difensivo. Esce alla distanza, sguinzagliato da compiti di copertura. Tuttavia, dai suoi piedi devono partire più suggerimenti per le punte, che ben hanno occupato gli ultimi 22 metri della difesa degli abruzzesi. SI PUO’ DARE DI PIU’.
Contini 4,5: la difesa va costantemente in apnea e ogni offensiva ospite dalle sue parti fa tremare i polsi ai tifosi biancorossi. Approssimativo in fase di disimpegno, nella ripresa perde di vista clamorosamente Lapadula, concedendogli un’autostrada. GRAZIATO
Di Cesare 5,5: nel primo tempo soffre i movimenti senza palla di Cocco, faticando a tenerne il passo nelle incursioni del centravanti ex Vicenza. Sale di tono nella ripresa, quando prende le misure agli attaccanti abruzzesi, senza particolari sbavature. RIMANDATO
Del Grosso 5,5: poco coadiuvato sugli esterni dal centrocampo, soffre la superiorità numerica degli abruzzesi sugli esterni. Meglio nella ripresa. IN AFFANNO
Donati 5: esordio stagionale da dimenticare. Troppo statico e poco dedito al sacrificio, tiene la posizione di play del centrocampo, offrendo poche linee di passaggio ai colleghi di reparto. SENZA CONDIZIONE
Dal 65′ Romizi 6: il guerriero entra in campo e dà subito il suo concreto apporto alla causa. DIGA
Valiani 5,5: per sacrificio meriterebbe un bel 7 in pagella, ma i due errori grossolani a tu per tu con Fiorillo pesano come un macigno. E’ un centrocampista, non un attaccante. Oggi abbiamo compreso il perchè. MARATONETA SFORTUNATO
Defendi 6: c’è ma non si vede. Soffre nel primo tempo, così come tutta la squadra, ma nella ripresa è l’uomo chiave della riscossa. Bravo ad inserirsi senza palla e a creare superiorità nell’area ospite. BRAVO CAPITANO
Dal 79′ Boateng s.v
Rosina 7: il migliore in campo. Sull’esterno non riesce ad incidere come vorrebbe, accentrando il suo raggio d’azione e giocando dietro le punte offre, prima, un cioccolatino solo da scartare per Valiani, poi, nella ripresa, salta puntualmente l’uomo e ti dà sempre l’impressione di poter estrarre il coniglio dal cilindro. FANTASIA AL POTERE
Dal 70′ Sansone s.v
De Luca 6,5: la zanzara punge, ma non riesce a far male alla retroguardia ospite. Pericoloso in un paio di circostanze, Beppe dimostra di poter incidere ed essere determinante per questo Bari. ZZZZZ….
Maniero 6,5: lotta da guerriero, tante botte prese e date. Fa da sponda, tiene palla, è punto di riferimento essenziale per la squadra. Peccato manchi di lucidità negli ultimi venti metri. HABEMUS ATTACCANTE
 
Nicola 5,5: approccio completamente errato alla partita con le fasce costantemente in crisi sulle sovrapposizioni avversarie. Un paio di scelte discutibili: Donati e non Romizi e l’ingresso di Sansone da trequartista. Comunque una buona prestazione nella ripresa, deve ancora lavorare molto per trovare equilibrio tra i reparti. FORZA MISTER!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Franceschini: la misura è colma!

Pinuccio, nuovo inviato di Striscia La Notizia