in

Di Francesco: “Orgoglioso di allenare la Roma. Stiamo cercando di mettere su una squadra competitiva sotto tutti i punti di vista”

Le dichiarazioni dell’allenatore giallorosso sul futuro con il club capitolino

Di Francesco conferenza stampa pre Qarabag

Ieri Eusebio Di Francesco ha rinnovato il proprio contratto in qualità di allenatore giallorosso fino al 2020 e queste sono le sue parole in merito rilasciate nel corso dell’intervista trasmessa oggi dall’emittente ufficiale della Roma: “Quando sono arrivato l’anno scorso mi è sembrato di essere a casa mia e oggi posso dire di aver preso la residenza, nel senso positivo, dato che è stata una conferma importante il fatto che la società e il direttore abbiano dato continuità a questo progetto tecnico. Per me è motivo di orgoglio e soddisfazione.

“Dare continuità al progetto tecnico è fondamentale per poter proseguire a gettare le basi che sono le stesse dalle quali siamo partiti la scorsa stagione. Dobbiamo migliorare ancora tanto e sono convinto che questa squadra e questa società abbia il desiderio di crescere insieme a me. Il fatto di poter avere del tempo in più è importante per migliorare degli aspetti che sono mancati nell’anno precedente.

“È stata una stagione straordinaria sotto molti punti di vista anche se c’è sempre qualche piccolo rimpianto: quando vedi passare un’occasione importante come la finale di Champions League, dopo aver fatto qualcosa di straordinario, e poi sfuma è un peccato. Avevamo dimostrato di avere le potenzialità di andare in finale anche contro il Real, devo dire che abbiamo pagato un po’ di errori ma nel complesso è stata una Champions di altissimo livello”.

“Per quel che concerne il campionato vogliamo ripartire con l’ambizione di fare sicuramente molto meglio di quanto fatto lo scorso anno. L’auspicio per la prossima stagione deve essere quello della crescita, di crescita generale, tecnica, di convinzione e di consapevolezza. Non bisogna adagiarsi su quanto fatto in passato. Deve esserci il desiderio di migliorarsi giorno dopo giorno e non dipende solo dai calciatori ma da tutto lo staff, incluso me”.

“Insieme alla società abbiamo scelto di fare il ritiro a Trigoria per tanti motivi: per il fatto che dopo andremo fuori, per avere maggiore compattezza e avere la possibilità di utilizzare tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione qui, dove siamo facilitati dai campi e da un’insieme di cose. Magari qui può esserci più caldo ma valutando i pro e i contro abbiamo scelto di rimanere qui a Roma. Mi auguro che ci sia la possibilità per creare le basi tecniche, motivazionali e di senso di appartenenza per il futuro”.

“Per quanto riguarda il mercato con Monchi ci sentiamo costantemente. Sono già arrivati alcuni giocatori e sono molto contento per questo, ovvio che poi il mercato ha sempre delle dinamiche particolari. Per tale ragione parlarne in maniera definitiva oggi non è possibile ma stiamo cercando di mettere su una squadra che sia competitiva sotto tutti i punti di vista.

Avatar

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Pastore

Roma, ultimi dettagli per l’acquisto di Javier Pastore dal PSG

Serie A logo

Serie A 2018-2019, ufficializzate tutte le date: al via il 19 agosto e c’è il Boxing Day, chiusura il 26 maggio