in ,

LIVE- Eurobasket 2015: Serbia-Lituania: 64-67. Baltici in finale contro la Spagna!

(premi f5 per seguire la diretta)

SERBIALITUANIA

64-67

Finisce così, incredibile! Lituania in finale!!!
Bogdanovic attacca Seibutis, ma non trova nemmeno ferro. Palla a Kalnietis che subisce fallo e va in lunetta. 1/2, palla a Teodosic che cerca Bjelica, intercetta Jankunas.
Trema la mano del lituano 1/2 e altro +2
Fallo sistematico Serbia. Lituania in lunetta con Seibutis.
Timeout Lituania a 13 secondi dal termine
Teoooooooooodosic, non è finta. Tripla pazzesca per il serbo!
Seiiiiiiiiiiibutiiiiiiiiiis 2/2. Lituania ad un passo dalla finale!
Seibutis prova a mettersi in proprio ma non vede il fondo del canestro. Bjelica sul capovolgimento sbaglia. Mancano 23 secondi e Raduljca manda in lunetta Seibutis.
1:19 al termine e Teodosic va in lunetta. Fallo di Kalnietis. Il play serbo fa 2/2. Meno 2 Serbia
Seibutis da tre senza ritmo, corto. Dall’altra parte, Bogdanovic da 3 ancora errore
2/2 per Bjelica!
Bjelica attacca Maciulis. Fallo del lituano e liberi per l’ala serba.
Sciupa Bogdanovic da tre, s’invola Maciulis in contropiede. Stoppata irregolare di Teodosic, Maciulis in lunetta fa 1/2
Seiiiiiiiiiiibutis con la penetrazione. +4 Lituania!
Kuzminskas recupera dalla spazzatura e realizza due facili. Ribaltamento e Bjelica appoggia in solitaria
2/2 per il serbo! Mancano 4 minuti!
Quintetto basso per entrambe le squadre. Altro possesso sciupato da Kalnietis, Teodosic subisce fallo da Kuzminskas e va in lunetta.
Kalnietis trova in post basso Jankunas, granitica stoppata di Markovic!
Sfondo di Bjelica su Jankunas, impeccabile in difesa
Triplona del solito Kalnietis!
Ultimi 6 minuti!
Kuzminskas da tre trova il ferro, a rimbalzo lotta Erceg-Valanciunas. Il lituano commette fallo (il 4°). Serbia in lunetta con Erceg che fa 2/2.
La Serbia continua a litigare dalla lunetta. Solo 1/2 per Erceg
Erceg attacca Valsnciunas fuori l’arco, costringendolo al fallo. Liberi per lui.
Seibutis attacca Teodosic e in lay up realizza due facili. Ma dall’altra parte, si sblocca Bjelica che trova la tripla del -4
Super penetrazione di Nedovic che attacca Jankunas, realizza e subisce fallo. Tiro libero aggiuntivo a segno
Nedovic trova Raduljca in post basso. Fallo di Kavaliauskas. Liberi per il centrone serbo, ma dentro va Erceg, perchè Raduljca è a farsi medicare in panchina. Per Erceg 1/2. Parzialone baltico di 12-1.
Kalnietis con il cross over manda al bar Teodosic s’arresta e scrive altri 2 a referto. Timeout Djordjevic
Penetrazione di Seibutis, Bjelica fermo sulle gambe lascia strada e altro appoggio vincente.
Termina il terzo quarto.
Buona circolazione palla per i serbi con Bogdanovic che solo dall’angolo non trova il fondo della retina. Rapido ribaltamento e Kalnietis serve un cioccolatino da scartare per Kuzminskas che inchioda il nuovo +5 Lituania
Maciulis in lunetta. La Serbia è in bonus a 52 secondi dalla fine. 2/2 per l’ex Olimpia Milano
Altro tentativo da tre per la Serbia con Markovic. Nulla di fatto. Serata dimenticare da oltre l’arco. Solo 4/21.
Maciulis in contropiede e Kuzminskas a rimorchio schiaccia! Nedovic prova a replicare da tre, pessima scelta. Altro contropiede lituano con Kalnietis che pesca Valanciunas nel pitturato. Altra inchiodata e CONTROSORPASSO!
Folle rimessa per Milaknis che regala palla e canestro a Markovic. Serbia scatenata!
La Lituania gestisce male il possesso e la Serbia ne approfitta, mandando in lunetta Raduljca. Fallo di Maciulis. Il centrone sebo fa 2/2. SORPASSO!
Nulla di fatto. Fischiati tre secondi in attacco a Erceg
Sanguinosa palla persa in contropiede da Kalnietis. Possesso del possibile sorpasso per la Serbia.
Ancoooooooooora Bogdaaaaaaaaanovic da treeeeeeee. -1 Serbia
Bogdanovic con una finta manda al bar Maciulis e indisturbato va a canestro.
Teodosic ci prova da tre, solo ferro. 3/9  da 3 per il play.
Numero di Kuzminskas che in virata va a canestro e realizza subendo fallo. Tiro libero aggiuntivo a segno.
Valanciunas inchioda Teodosic a canestro. Sul ribaltamento, Seibutis pesca proprio il centrone lituano che appoggia altri due.
Kalnietis in contropiede non realizza, riparte la Serbia, fallo di Kuzminskas
Teodosic ci prova da tre, solo ferro. A rimbalzo Erzeg subisce fallo da Jankunas (3° fallo)
Si torna sul parquet!
Bogdanovic sulla sirena in lay-up su Valanciunas. Si va al riposo lungo sul 34-35 Lituania, ma la Serbia, dopo aver toccato anche il -11, è tornata in corsa.
Altra difesa maiuscola dei serbi. Scadono i 24. Ultimo possesso del quarto Serbia. Mancano 13 secondi
Teodosic fa 2/2. La Serbia è lì.
Teodosic in penetrazione subisce fallo da Jankunas. Serbia in lunetta con il play del CSKA Mosca
Lituania che rifiata, la Serbia prova a ricucire lo strappo. Mancano 55 secondi al termine del primo tempo
Raduljca canestro e fallo. Dalla lunetta è 1/1. Markovic in penetrazione scrive altri due punti per la Serbia.
Valanciunas 11 punti.
Valanciunas in lunetta fa 1/2
3:02 al termine del secondo quarto.
Teodosic inventa per Raduljca che appoggia a tabellone
SERBIA: Teodosic, Bjelica, Kalinic, Markovic, Bogdanovic, Nedovic, Raduljica, Erceg, Kuzmic, Simonvic, Milosavljevic, Milutinov
LITUANIA: Kalnietis, Maciulis, Seibutis, Jankunas, Kuzminskas, Lekavicus, Valanciunas, Milaknic, Javtokas, Kavaliauskas, Gailius, Sabonis
Buonasera amici sportivi di Yepper. Questa sera vi offriamo il top dell’Europa del basket. In quel di Lille di fronte alle ore 21:00 andrà in scena la seconda semifinale dell’Eurobasket tra Serbia e Lituania. Appuntamento da non perdere, spettacolo garantito!

Segui Yepper!

Clicca MI PIACE sulla nostra fanpage Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

What do you think?

Written by Alberto Stasi

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

Dalla Danimarca lanciano la "Florenzi Challenge", mentre la Uefa inserisce il giallorosso nel top team Champions

Coppa Davis, playoff World Group: Russia-Italia 1-2. Fognini e Bolelli non tradiscono