in

Roma, altra doppia seduta nel nono giorno di ritiro: al mattino intensa fase atletica e test Mapei, nel pomeriggio lavoro di scarico e calcio tennis

Il resoconto del lavoro odierno del club capitolino in ritiro

Allenamento Roma doppia se

Nel nono giorno di ritiro giallorosso la Roma ha svolto una doppia seduta diversa rispetto a quelle realizzate nei giorni scorsi. In mattinata la squadra, divisa in tre gruppi, ha svolto sul campo un intenso lavoro di natura atletica e test Mapei, ovvero controlli per calcolare la resistenza e altri valori utili allo staff tecnico per capire come continuare questa preparazione estiva, anche in vista della partenza per gli Stati Uniti.

Nello specifico, i test Mapei, come riferito dall’emittente ufficiale del club capitolino, sono una serie di esami che attraverso le tecnologie più moderne generano informazioni e risposte atletico-funzionali su ogni singolo giocatore. Si tratta di riscontrare una prima conferma al fine di tracciare un’iniziale serie di dati utili per affrontare al meglio anche le prossime settimane di preparazione. Attraverso l’utilizzo di varie stazioni vengono calcolate, per esempio, alcune funzionalità di ogni singolo calciatore, dalle rilevazioni della frequenza cardiaca alla concentrazione di acido lattico, misurato dopo una corsa di sei minuti ad andatura costante.

Sono dati necessari per la valutazione, dal punto di vista aerobico, di ogni giocatore, prima, durante e dopo l’allenamento. Le stimolazioni elettriche utilizzate negli esercizi sui cambi di direzione su scatti ad intermittenza, in un percorso di 25 metri, calcolano la funzionalità della muscolatura e la capacità di sopportare un certo numero di sollecitazioni. Test fondamentali, come le misurazioni di spinta sul salto sulla pedana, si trasformano in un esercizio in grado di riconoscere eventuali asimmetrie e conseguenti predisposizioni a infortuni agli arti inferiori. Una forma di prevenzione, dunque, legata all’interesse dei dati fisici di ogni calciatore e una lunga serie di informazioni utili per la programmazione della stagione che sta per cominciare.

Una mattinata quindi molto intensa, che ha richiesto 50 minuti circa, per ogni calciatore in modo da sviluppare l’intero percorso più i tempi di recupero. Nel pomeriggio, invece, i giallorossi hanno rallentato un po’ i ritmi dedicandosi a un lavoro di scarico. Il gruppo ha iniziato intorno alle 17:30 ad allenarsi in palestra dividendosi tra cyclette ed esercizi a terra di allungamento muscolare. In seguito alcuni giocatori hanno deciso di scendere in campo per svolgere un allenamento ludico.

Lorenzo Pellegrini, El Shaarawy e Florenzi hanno difatti sfidato a calcio tennis, in due diverse partite, Luca Pellegrini, Marcano e Cristante sotto gli occhi di Strootman. Domani avrà luogo a Trigoria l’ultima doppia seduta del programma poiché giovedì, in seguito alla sessione mattutina, la Roma alle 17:30 si allenerà allo Stadio Tre Fontane davanti a 2.800 tifosi giallorossi. Venerdì alle 19:00 è invece prevista la seconda nonché ultima amichevole di questo ritiro capitolino, al Benito Stirpe di Frosinone, contro l’Avellino, preceduta dal consueto allenamento del mattino a Trigoria.

Avatar

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Leonardo: satelliti e big data nuovi occhi per vigilare sul mare, è online la piattaforma SEonSE

Libano del Sud, ITALAIR l’unità dell’Esercito italiano che garantisce copertura aerea alla missione UNIFIL