in

Roma-Juventus termina 0-0. Ai bianconeri basta il punto per la festa scudetto all’Olimpico

La sintesi del match

RomaStadioOlimpico

Roma-Juventus

Giunti alla 37a giornata della Serie A, penultima della attuale stagione, la Roma ha affrontato la Juventus di Allegri allo Stadio OlimpicoDi Francesco ha schierato in campo un 4-3-3 con Alisson tra i pali, davanti a lui i centrali Fazio e Jesus sostenuti sulle fasce da Florenzi e Kolarov. A formare il centrocampo sono stati PellegriniDe Rossi e Nainggolan mentre a comporre il tridente offensivo c’erano ÜnderDzeko ed El Shaarawy.

Il primo tempo ha visto partire bene i padroni di casa: prima Dzeko e poi Nainggolan, rispettivamente al 9′ all’11′, hanno difatti avuto due buone chance per batte Szczesny, entrambi i tiri però non hanno trovato lo specchio della porta protetta dall’ex portiere della Roma. Al 32′ Tagliavento ha estratto il primo cartellino giallo del match, nei confronti di Pjanic, per una brutta entrata, in ritardo, ai danni di Pellegrini. Trascorsi 10 minuti è giunta la seconda sanzione, per Alex Sandro, a causa di una trattenuta tattica su Ünder, in volata, costata anche la punizione in favore dei giallorossi. A calciarla è andato Kolarov, spedendo il pallone di poco all’esterno della rete della porta protetta da Szczesny. Il primo tempo è così terminato 0-0.

Appena avviata la ripresa, Dybala, servito da Alex Sandro, è riuscito a spiazzare Alisson trovando però il gol in posizione di fuorigioco e, per tale ragione, il fischietto di Terni ha provveduto a non convalidarlo. Al 64′ è arrivato anche il primo giallo per i giallorossi per via di un fallo tattico di Nainggolan commesso su Alex Sandro. Qualche istante dopo è giunta un’altra ottima occasione per i padroni di casa, con Kolarov dalla distanza. La palla è tuttavia terminata alta sopra la traversa. Al 68′ Allegri ha optato per il primo cambio: dentro Douglas Costa, fuori Bernardeschi.

Trascorsi altri 60 secondi Nainggolan, a causa di una dura entrata su Dybala, ai limiti dell’area, è stato sanzionato con il secondo giallo. Il centrocampista belga, espulso, ha dunque dovuto abbandonare il campo lasciando suo malgrado proseguire la Roma in 10. Di Francesco, alla luce della nuova situazione, è subito corso ai ripari sostituendo Pellegrini con Gonalons. All’81′ si è inoltre verificato un doppio cambio che ha visto entrare Schick e Bentancur rispettivamente per Ünder e Mandzukic. A seguire Di Francesco ha terminato le sostituzioni favorendo l’ingresso in campo di Strootman per De Rossi. Allo scadere dei due minuti di recupero concessi da Tagliavento Roma-Juventus è finita 0-0. Ai bianconeri è bastato il punto per la festa scudetto all’Olimpico.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Roma-Juventus, formazioni ufficiali

Roma-Juventus, le formazioni ufficiali

Difesa: la storia militare protagonista al Salone del Libro