in

The Batman, al cinema dal 3 marzo l’eroe tormentato e gotico di Pattinson

Un cast eccezionale arricchisce il film di di Reeves: Kravitz, Dano, Wright, Turturro, Farrell, Sarsgaard e Serkis incarnano perfettamente i rispettivi personaggi targati DC

Uscirà domani 3 marzo 2022 The Batman, di Matt Reeves con un cast d’eccellenze formato da Robert Pattinson, Zoë Kravitz, Paul Dano, Jeffrey Wright, John Turturro, Peter Sarsgaard, Jayme Lawson, Andy Serkis e Colin Farrell.

Si tratta di un film brillante che squarcia le tenebre e nonostante le atmosfere cupe infonde una sensazione di speranza più attuale che mai. Il Bruce Wayne/Batman di Pattinson è gotico, un eroe tormentato simbolo di una generazione con più ombre che luci in prospettiva futura; giovani danneggiati dall’avidità e dai corrotti, vittime di perdite incolmabili. Derubati dell’avvenire.

L’antagonista di Dano è maestoso e “giusto” nella sua crudele voglia di rivalsa. I Villains nella loro autentica semplicità e trasparente meschinità incarnano inoltre perfettamente i mali moderni. La sensazione iniziale è quasi sacra e profana grazie all’Ave Maria di apertura, capace di far venire i brividi a pochi minuti dall’avvio della pellicola.

Le quasi tre ore di The Batman scorrono senza far mai calare l’attenzione dello spettatore, proiettato nei tormenti interiori di Bruce Wayne e nella cupa e piovosa Gotham, inzuppata di corruzione e oscurata dalla criminalità dilagante. Un mix di marciume pronto a sommergerla. C’è dolore, scorrettezza, anarchia e un solo “vigilante”, a sua volta non infallibile né immune da tutto ciò. A fare la differenza, come sempre, sono la volontà e le intenzioni.

Il cast traspone egregiamente sul grande schermo malessere, avidità, sofferenza e anche una sottile vena di ironia sapientemente inserita e dosata. Il Pinguino di un irriconoscibile Farrell è geniale e calzante, il Falcone del come sempre notevole Turturro è subdolo e spietato, la Catwoman della brillante Kravitz è sagace e inarrestabile. Ad eccellere c’è poi Dano con il suo personaggio dalle molteplici e complesse sfaccettature, lodevolmente rappresentato sia nella lucida crudeltà che nella folle esplosione rabbiosa, meno razionale ma altrettanto inquietante. Nota di merito poi per l’integerrimo Gordon di Wright e per il paterno Alfred di Serkis.

“La vendetta non può migliorare il passato, né il mio né quello degli altri. Devo diventare altro”. Il mantra e il messaggio del film è attualissimo, da tenere a mente specie in questi giorni, fin troppo rabbuiati. Ma anche l’oscurità ha i suoi limiti e spesso sono proprio le crepe. Ci si rompe però è così che torna a filtrare la luce. Nonostante le atmosfere cupe The Batman riesce invero a trasmettere una sensazione potente di positività che sembrava ormai sopita, un barlume di speranza da coltivare e condividere se si vuole iniziare a rivedere un mondo luminoso che molto probabilmente però, “peggiorerà ancora prima di migliorare”.

Il trucco è a dir poco fantastico, così naturale da sembrare perfino “semplice” e lo stesso discorso vale per i costumi. Il tutto è però evidentemente studiato nei minimi dettagli, risultando così moderno e accurato, assolutamente non banale pur non essendo teatrale e/o eccessivo. Il senso della misura è dato anche dalla violenza: elemento costante quasi asfissiante ma mai nauseante o gratuita a dispetto di scene forte e dal notevole impatto, sia visivo che emotivo. The Bataman è equilibrato e ottimamente calibrato perfino nelle spettacolari scene d’azione, arricchite da effetti speciali altrettanto magistralmente utilizzati.

Ambientazioni, fotografia e musiche (sorprendenti e sempre perfettamente inserite) rispecchiano totalmente questo The Batman moderno ma non forzato né decontestualizzato. Lo slogan-promo del film, “Smaschera la verità” non si riferisce solo alla trama di “Batman: The Long Halloween” ma anche alla rivelazione delle debolezze umane che riguardano tutti, Batman compreso. C’è chi come l’Enigmista riesce a essere finalmente e veramente se stesso grazie alla maschera e chi, invece, la indossa per coprire i propri demoni i quali però, presto o tardi, vanno affrontati, che lo si voglia o no. Sia Bruce Wayne che il suo alter ego dovranno infatti farlo, per progredire così nell’evoluzione del celebre eroe tormentato targato DC.

Trama e trailer The Batman

Due anni trascorsi a pattugliare le strade nei panni di Batman (Robert Pattinson), incutendo timore nel cuore dei criminali, hanno trascinato Bruce Wayne nel profondo delle tenebre di Gotham City. Potendo contare su pochi fidati alleati – Alfred Pennyworth (Andy Serkis) e il tenente James Gordon (Jeffrey Wright) – tra la rete corrotta di funzionari e figure di alto profilo della città, il vigilante solitario si è affermato come unica incarnazione della vendetta tra i suoi concittadini.

Quando un killer prende di mira l’élite di Gotham con una serie di malvagi stratagemmi, una scia di indizi criptici spinge il più grande detective del mondo a indagare nei bassifondi, incontrando personaggi come Selina Kyle / alias Catwoman (Zoë Kravitz), Oswald Cobblepot / alias il Pinguino (Colin Farrell), Carmine Falcone (John Turturro) e Edward Nashton / alias l’Enigmista (Paul Dano). Mentre le prove iniziano a condurlo più vicino alla soluzione e la portata dei piani del malfattore diventa chiara, Batman deve stringere nuove alleanze, smascherare il colpevole e rendere giustizia all’abuso di potere e alla corruzione che da tempo affliggono Gotham City.

Al cinema da giovedì 3 marzo 2022 distribuito da Warner Bros. Pictures. “The Batman” di Matt Reeves, con Robert Pattinson nel doppio ruolo del detective vigilante di Gotham City e del suo alter ego, lo schivo miliardario Bruce Wayne.

Al fianco di Robert Pattinson (“Tenet”, “The Lighthouse”), a ricoprire i famosi quanto famigerati ruoli del cast di personaggi di Gotham, ci sono Zoë Kravitz (“Big Little Lies”, “Animali fantastici: i crimini di Grindelwald”); Paul Dano (“Love & Mercy”, “12 anni schiavo”); Jeffrey Wright (“No Time to Die”, “Westworld – Dove tutto è concesso”); John Turturro (i film di “Transformers”, “Il complotto contro l’America”); Peter Sarsgaard (“I magnifici 7”, “Interrogation”) nel ruolo di Gil Colson, il Procuratore Distrettuale di Gotham; Jayme Lawson (“Farewell Amor”) nei panni della candidata sindaco Bella Reál; con Andy Serkis (i film “Il pianeta delle scimmie”, “Black Panther”); e Colin Farrell (“The Gentlemen”, “Animali fantastici e dove trovarli”).

Reeves (il franchise “Il pianeta delle scimmie”) ha diretto il film da una sceneggiatura da lui scritta con Peter Craig, basata su personaggi della DC. Batman è un personaggio creato da Bob Kane con Bill Finger. I produttori del film sono Dylan Clark (i film “Il pianeta delle scimmie”) e Reeves, mentre Michael E. Uslan, Walter Hamada, Chantal Nong Vo e Simon Emanuel sono i produttori esecutivi.

Il team creativo che ha lavorato dietro le quinte include il direttore della fotografia nominato all’Oscar® Greig Fraser (“Dune”, “Lion – La strada verso casa”); lo scenografo e il montatore de “Il pianeta delle scimmie” di Reeves, James Chinlund e William Hoy; il montatore Tyler Nelson (“Rememory”), e la costumista premio Oscar® Jacqueline Durran (“1917”, “Piccole donne”, “Anna Karenina”). La musica è opera del compositore premio Oscar® Michael Giacchino (“Spider-Man: No Way Home”, i film di “Jurassic World” e “Star Wars”, “Up”).

Warner Bros. Pictures presenta una produzione 6th & Idaho / Dylan Clark Productions, un film di Matt Reeves, “The Batman”. Il film uscirà nelle sale italiane il 3 marzo 2022, distribuito dalla Warner Bros. Pictures.

What do you think?

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice, redattrice e inviata di Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, poi collaboratrice e speaker @ 1927 On Air - la storia continua, in onda su Centro Suono Sport. Opinionista periodica sportiva a Gold TV. Ora co-conduttrice di Frequenze Giallorosse (ReteneTVision). SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

MasterChef Italia, la finale – Carmine, Christian, Lia, Tracy: chi vincerà? Domani su Sky e in streaming su NOW

Guardia di Finanza: Pratica di Mare, l’aereo “Piaggio P.166” compie il suo ultimo volo nel 68° anniversario della costituzione del Servizio Aereo del Corpo