in

Arrestati per aver ballato "Happy"

Sono stati scarcerati, dalla polizia di Teheran, i sei ragazzi arrestati con l’accusa di aver filmato e pubblicato una versione scherzosa del video della canzone di Pharrell Williams “Happy”.
“Ciao, sono tornata, grazie a @pharrell e a tutti quelli che tengono a noi. Vi voglio bene e mi mancate tanto”, la frase apparsa dopo la liberazione sul profilo Instagram di una delle ragazze arrestate.
La ricostruzione della vicenda. Tutto ha inizio lunedì 19 maggio quando è stato pubblicato su Internet il video in cui i sei protagonisti, tre ragazzi e tre ragazze iraniani, ballano sulle note della celebre canzone “Happy”, del cantante statunitense Pharrell Williams. Il video è ambientato in un appartamento con terrazza con vista sui tetti di Teheran, la capitale dell’Iran.
Non è piaciuta alle autorità la danza filmata dei sei ragazzi, che quindi sono stati arrestati. Il capo della polizia ha definito il video “volgare” e dannoso alla “decenza pubblica”, probabilmente perché le tre ragazze nel video non indossano il velo.
Happy we are from Teheran“, il titolo del breve video, è stato diffuso in rete abbattendo la censura iraniana e prima di essere bloccato ha raggiunto 200 mila visualizzazioni sui social media.

Happy è un pretesto per essere felici. Ci siamo divertiti in ogni momento nel corso della realizzazione. La speranza regala un sorriso sul nostro volto”, è il messaggio che i ragazzi hanno inserito nella parte finale del video. “È triste che questi ragazzi siano stati arrestati per aver cercato di diffondere la felicità”, ha commentato Pharrell Williams sulla sua pagina facebook, mentre l’hashtag #FreeHappyIranians in Rete ha supportato le ragioni dei sei ragazzi iraniani. Colpevoli di aver cercato di strappare un sorriso.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Tweetathon #LdbAlterEgoDelWeb

#JustinComeToItaly