in

Un prezzo inaccettabile

Se non succede qui, non vuol dire che non stia succedendo”, è lo slogan che l’organizzazione internazionale Save the Children ha lanciato per la sensibilizzazione sulla realtà delle piccole vittime del conflitto siriano. Il video di Save The Children sulla Siria ha raggiunto, nelle prime 24 ore, 5 milioni di visualizzazioni superando quasi le 29.000.000 visualizzazioni.

A tre anni dall’inizio della guerra siriana che ha causato la morte di 10.000 bambini e coinvolto quasi 10 milioni di persone, Save The Children promuove una mobilitazione internazionale “per far sentire forte e chiara la voce dei bambini siriani che stanno vivendo il dramma della guerra da ormai tre anni”.
“Questo video sta generando un momento collettivo di emozione e forte coinvolgimento sui social media. È uno strumento efficace che ci ricorda che quanto accaduto in Siria potrebbe accadere ovunque e come ognuna delle nostre vite tranquille potrebbe essere devastata dalla guerra e dalla sua inaudita violenza, esattamente come è successo a quella di tanti, troppi bambini siriani e delle loro famiglie”, commenta Valerio Neri direttore generale di Save The Children. Ambientato in Gran Bretagna, il video racconta della vita felice di una bambina prima dell’arrivo del conflitto e dell’incubo, poi, della guerra.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

La mappa dei paesi che bloccano i social network

NATO, online la mappa interattiva