in

Di Francesco: “Contro il Napoli abbiamo la chance di fare punti con chi è lì davanti. Sono sempre io a decidere, se e quando non riceverò risposte sarò il primo a salutare”

Di Francesco conferenza stampa Sassuolo

Alla vigilia di Napoli-Roma, in programma domani sera alle 20:45 al San Paolo per il 27° turno della Serie A, Eusebio Di Francesco ha parlato nella consueta conferenza stampa pre-gara. Questa la prima domanda posta al tecnico giallorosso: “All’andata la Roma ha giocato in maniera timorosa nel primo tempo migliorando nel secondo. Si riparte da lì?”, seguita da tale replica: “Siamo distanti da quella gara però l’atteggiamento deve essere quello del secondo tempo. Non cambia la mentalità ma dobbiamo rimanere in partita con più continuità, questo è l’aspetto che ci è mancato nelle ultime gare e nell’ultimo periodo. Non possiamo permettercelo, specie contro il Napoli perché abbiamo difronte davvero una squadra che è in grande condizione, sia psicologica che fisica”.

Le condizioni di Nainggolan e Pellegrini? Sono rientrati entrambi con il gruppo ieri, Radja deve ancora smaltire ancora i postumi dovuti alla perdita del dente e della brutta botta che ha preso, stiamo facendo delle valutazioni e deciderò domani se utilizzarlo. Pellegrini è tornato completamente a disposizione invece. Se considerano i due pareggi dello scorso anno tra Napoli e Sassuolo ritengo che sarà una mission impossible domani? Cambiano  totalmente le squadre ma non cambia la mentalità della mia squadra nonostante abbia affrontato il Napoli con un organico inferiore dal punto di vista tecnico e fisico rispetto ai calciatori che ho a disposizione Roma.L’atteggiamento di squadra ha fatto la differenza, siamo andati uniti senza temere un avversario come il Napoli e abbiamo ottenuto due buoni risultati. Ovvio che se mettiamo sulla bilancia le qualità dei giocatori che avevo e che ho non c’è partita ma in questo caso no: abbiamo le potenzialità per far bene nonostante la classifica ora non dica questo.

Un parere sulle elezioni del 4 marzo? Chi giocherà domenica sera difficilmente potrà votare, per farlo si dovrebbe risiedere nella propria città. Io ritengo che non sia giusto essere astensionisti, se tutti insieme vogliamo cambiare qualcosa dobbiamo votare. Le condizioni di El Shaarawy e Defrel? Sono due giocatori che si sono molto allenati bene questa settimana, potrebbero entrambi essere i titolari, non ho ancora deciso niente visto che questo vale per tutti. Grégoire  forse ha riscontrato qualche problema in più negli ultimi tre giorni. Se allenerei Balotelli? Certo. Due anni fa avrei voluto portarlo al Sassuolo, è un giocatore stimolate, al di là del suo carattere, con grandissimi mezzi”.

Di Francesco conferenza pre-Napoli

Quanto siamo migliorati io Sarri da quando abbiamo cominciato? Lui ha iniziato prima di me e adesso  è diventato uno dei migliori allenatori in circolazione, ha dimostrato le sue qualità con i risultati e la continuità. Lui è passato da un 4-4-2-a un 4-2-3-1 e al 4-3-3, ideale per la sua squadra, e lui  è stato bravo a dare le giuste motivazioni ai suoi giocatori a prescindere dal modulo, a fare la differenza è stata la sua filosofia. Tra le prime 7 della classifica la Roma è quella ad aver fatto meno punti negli scontri diretti, sì, ma al di là di chi affrontiamo abbiamo bisogno di fare risultati, perché più andiamo avanti e più ne serviranno per riandare a riprenderci il posto in Champions quindi è fondamentale affrontarle tutte con grande determinazione e convinzione. Certamente dobbiamo migliorare il fatto di fare punti con quelle lì davanti, non esserci riusciti ci ha tolto qualcosina, domani abbiamo l’occasione per farlo e ci dobbiamo provare.

Se il problema attuale è che la squadra non fa quello che chiede o se lo fa sbagliando? Sicuramente non diamo continuità a quelli che sono determinati movimenti, bisogna lavorare tanto sull’aspetto mentale, non dobbiamo perdere alle prime difficoltà il filo conduttore. Se i miei giocatori non volessero fare quello che chiedo loro, non lo farebbero dall’inizio. Il campo darà le risposte. I fatti dicono che usciamo con troppa facilità dalla partita dopo le prime difficoltà”.

Se si è raggiunto un compromesso con la squadra nel confronto avuto in settimana e se ho messo in discussione parte delle mie idee? Al di là di cosa posso aver detto alla squadra, voi confondete la disponibilità e l’educazione con il poco carattere e la poca personalità. Il fatto che una persona condivida e spieghi le cose non deve confondere le cose. La poca personalità non dipende da questo. La condivisione è fondamentale per arrivare a qualcosa di importante.  L’educazione e la disponibilità non deve essere vista come un segno di debolezza. Io credo in un determinato tipo di gioco e ovviamente quando parlo con i ragazzi io ascolto, poi però decido sempre io. Lo stesso faccio con voi, ascolto, poi rispondo. Sarò sempre io a decidere e dal momento in cui dall’altro lato non vedrò risposta sarò io il primo a salutare.

Cosa hanno De Rossi e Gonalons del mio regista ideale? Nella gestione della palla sicuramente ha più abilità ed esperienza Daniele, Maxime ha maggiori mezzi fisici nell’andare a recuperare in campo aperto determinate situazione. Entrambi possono interpretare il 4-3-3 e quel ruolo. Noi però dobbiamo rimanere corti, al di là del sistema di gioco. Noi siamo bravi sempre bravi rimanere compatti, anche magari perdendo alcune partite. Quando poi ci allunghiamo c’è qualcosa che non va. Anche Strootman ha fatto benissimo quel ruolo a San Siro ma l’ha fatto anche perché aiutato dagli altri. Si parla spesso dei singoli ma il concetto di fondo è sempre di squadra, anche per il sistema di gioco.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Il Cacciatore foto

Il Cacciatore, la nuova fiction Rai con Francesco Montanari nei panni del PM antimafia Barone

Napoli-Roma, probabili formazioni

Napoli-Roma, le probabili formazioni