in

LIVE – Istanbul, attacco kamikaze ed esplosione in hotel

“L’attentatore è un jihadista di Isis”. E’ stato identificato dalle autorità turche il kamikaze, Nabil Fadli nato in Arabia Saudita. La notizia, diffusa dall’agenzia di stampa Dogan, rivela che le indagini continuano a far delineare legami dell’attentatore con l’Isis.
16.00 Molteplici i messaggi di solidarietà verso la Turchia. La cancelliera Merkel: “Il terrorismo internazionale ha mostrato il suo brutto volto, dobbiamo agire in modo deciso”.  Anche il presidente italiano Sergio Mattarella ha inviato un messo al presidente Erdogan: “Questo ulteriore gesto di cieca e insensata violenza non ci farà arretrare di fronte ai nemici della democrazia e della pacifica convivenza. In questo momento di profondo dolore l’Italia è al fianco della Turchia nella lotta senza sosta contro il terrorismo”.
15.30 Il vicepremier turco Numan Kurtulmus ha dichiarato che l’attentatore è un siriano di 28 anni, le prime indiscrezioni parlavano invece di un siriano. Tra le vittime anche cittadini turchi, mentre tra i feriti ci sono un norvegese e un peruviano.
13.10 Sarebbe quasi certo il numero delle vitte tedesche, nove. Lo scrive la Bild on line inserendo tuttavia un punto interrogativo alla notizia, citando il reporter del giornale turco Cumhurriet: “l’attentatore avrebbe acceso una bomba in mezzo a un gruppo di turisti tedeschi”.
13.00 La zona del’attentato resta blindata. Sarebbe stato imposto il blackout ai media turchi, sulla copertura dell’attentato, per “non fornire informazioni ai terroristi”.
12.30 Secondo fonti dell’intelligence turca la matrice dell’attentato kamikaze è riconducibile all’Isis (scrive Hürriyet online, riporta il Guardian). Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, in conferenza stampa: “esplosione ad Istanbul causata da kamikaze siriano”.


12.15 Intervento del premier Matteo Renzi sull’attacco di Istanbul: “Prima di giudicare cerchiamo di capirne di più, certo c’è da combattere una battaglia durissima contro il terrorismo e poi bisogna affrontare nelle nostre terre una questione di valori e identità. In Turchia l’attentato è una ferita fortissima a Istanbul ma molti degli attentati nascono e crescono nel cuore dell’Europa”.
11.40 Secondo alcuni media locali ci sarebbero tra i feriti 6 turisti tedeschi, 1 norvegese ed 1 peruviano. Bild, giornale tedesco, riporta di 9 turisti tedeschi morti.


Quasi in contemporanea, con l’esplosione kamikaze, una seconda deflagrazione si è verificata in un hotel in costruzione nel quartiere di Maltepe, sempre a Istanbul. Non è chiaro se in questo caso si tratti di un attentato o se l’esplosione si sia verificata per un incidente.
L’Unità di crisi della Farnesina è impegnata con il Consolato generale d’Italia a Istanbul per verificare l’eventuale presenza di italiani coinvolti dell’attentato.


Secondo fonti locali un kamikaze si è fatto esplodere nella piazza. Diversi i mezzi di soccorso giunti sul luogo dell’attacco, isolato dalla polizia. Tra i morti e feriti ci sarebbero turisti tedeschi, norvegesi ed asiatici.


La Turchia è colpita, ancora una volta, da un nuovo attentato. Almeno 10 persone coinvolte, hanno perso la vita, 15 sono rimaste ferite in seguito ad una esplosione nella città di Istanbul. Un uomo si sarebbe fatto esplodere nei pressi dell’obelisco di Teodosio, a piazza Sultanahmet nel centro della città turca.

Segui Yepper!

Clicca MI PIACE sulla nostra fanpage Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

LIVE- Lionel Messi vince il Pallone d'oro 2014/2015!

I 10 tipi di tifosi del Bari durante il calciomercato