in ,

Pagelle Crotone-Bari 4-1. Sansone predica nel deserto. Gemiti, chi l'ha visto?

Disfatta. Il Bari esce sconfitto per 4-1 dallo “Scida” di Crotone. Biancorossi mai in partita e aggrappati ad un ispiratissimo Sansone, al primo squillo stagionale. Calabresi scatenati e bravi ad approfittare delle enormi lacune difensive della squadra di Nicola, primo imputato del pesante k.o. infrasettimanale
 
Guarna 4: ABC del portiere: se la palla finisce nell’area piccola, è del portiere. Non ne prende una di queste. Al passivo quattro gol e un’insicurezza di cui faremmo volentieri a meno. BOCCIATO
Contini 3,5: dopo due minuti non trova la zuccata per sventare il cross di Stoian. Risultato, correzione vincente di Tounkara e 1-0 Crotone. Dovrebbe comandare la nave, ma affonda con tutta la sua truppa. Per completare l’opera, lascia i compagni in 10, regalando il terzo gol ai rossoblù. SCHETTINO
Tonucci 4: impiegato sulla destra in un’inedita difesa a tre, annaspa e sembra chiedersi perchè sia stato impiegato proprio lì. Nessuna diagonale, nessuna copertura, perde malamente il duello con Budimir. IN AFFANNO
Del Grosso 4: tra i migliori nelle prime tre giornate, disastroso nei tre di dietro. Ruolo inedito per lui che, mai coadiuvato dal compagno di fascia Gemiti, è a tutti gli effetti un terzino sinistro. DISORIENTATO
Sabelli 4: soffre trementamente le scorribande di Stoian sulla corsia destra. Si propone poco, quasi nulla, in attacco. SACRIFICATO
Porcari 4: il mediano biancorosso proprio non convince. Sbaglia appoggi elementari e tutto ciò che si può sbagliare. Non entra mai in partita e l’equilibrio della squadra ne risente pesantemente. DISCONNESSO
Romizi 5: solita partita di sacrificio, solita immane fatica. Costretto a coprire 60 metri di campo, complici le voragini lasciate dai biancorossi sulla mediana. GENEROSO
Gemiti 3: CHI L’HA VISTO?
Rosina 4,5: prestazione deludente. Nel primo tempo i compagni lo cercano, ma non riesce mai nel guizzo vincente. Poca assistenza per i compagni di reparto. Enorme passo indietro rispetto al match contro il Pescara. IMPACCIATO
Sansone 6,5: predica nel deserto. I pericoli principali, gli unici, portano la sua firma. Inventa un gol dal nulla, sfiora il pari con una grande punizione dalla distanza e sfiora il parziale 3-2 con un imperioso colpo di testa, terminato alto di non molto. ISPIRATO
Puscas 4: tanto fumo, poco arrosto. Corre, si sbatte, ma quella palla tra i piedi proprio non si scolla. EGOISTA
 
Nicola 2: perchè mister, perchè? Schierare una difesa a tre con giocatori fuori ruolo, rivoluzionare la squadra, dopo tre gare discrete. Perchè Gemiti? Perchè Rada? Perchè?. CONFUSIONE TOTALE

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Il Capitano della Roma dagli auguri sui bit a Topolino: torna "PaperTotti" per celebrare i 300 gol in Serie A

Disfatta biancorossa: nessun alibi, c'è molto da fare…