in

Roma-Sampdoria 0-1: all’Olimpico decide Zapata

Stadio Olimpico,Roma-Cagliari YP

A quattro giorni di distanza dalla sfida di recupero disputata al Marassi, Roma e Sampdoria si sono affrontate sul campo dello Stadio Olimpico, in occasione della 22a giornata della Serie A. Tenendo conto della ristretta rosa a disposizione, Di Francesco per fronteggiare nuovamente gli uomini di Giampaolo, davanti ad Alisson ha schierato Manolas e Jesus e Kolarov e Florenzi. Il centrocampo è stato invece affidato a StrootmanPellegrini e Nainggolan mentre a formare il tridente offensivo sono stati ÜnderEl Shaarawy e Dzeko.

Dopo un avvio a ritmi discretamente sostenuti da parte di entrambe le squadre la Roma ha iniziato a subire il pressing della Sampdoria. Oltre a due buone chance, giunte per gli ospiti al 9′ e all’11′, con Caprari e Barreto, i padroni di casa hanno palesato una notevole difficoltà a causa delle verticalizzazioni  degli avversari. Al 32′ è riuscito inaspettatamente a sbloccarla Manolas, tuttavia, essendo il difensore greco in posizione di fuorigioco nell’area blucerchiata, l’arbitro Banti ha correttamente annullato la rete che avrebbe portato i giallorossi in vantaggio. Il primo giallo del match è giunto al 38′, a causa di un fallo di mano commesso da Bereszyński su tiro di Ünder, vicinissimo a Viviano, costato il rigore in favore della Roma. A tirare dal dischetto è andato Florenzi trovando tuttavia l’opposizione dell’estremo difensore della Samp, abile a dire no al 41′ anche al tentativo di prima di El Shaarawy. Ottima ripartenza degli uomini di Giampaolo, vicini al gol dello 0-1 al 44′ con Caprari, quando a essere provvidenziale è stato il solito Alisson. Il primo tempo è così terminato 0-0 senza recupero.

La ripresa è iniziata senza cambi e con una buona occasione per la Roma al 49′ con Pellegrini. Subito dopo ci ha provato Ünder con un gran tiro, ad opporsi, con il volto, Viviano, rimasto tramortito per qualche istante. Al 55′, ennesimo salvataggio di del portiere genoano, nuovamente su Pellegrini. Dopo tre giri di orologio Banti ha sanzionato Kolarov con il giallo per un fallo commesso ai danni di Ramìrez. Giallorossi decisamente più determinati nel secondo tempo: il numero 7 del club capitolino ha servito al 60′ un gran palla in area a Dzeko, frutto di una ripartenza innescata da Florenzi, l’attaccante bosniaco ha però calciato con poca potenza rendendo facile la parata a Viviano. Trascorso un altro minuto è giunto il primo cambio della gara: fuori Caprari dentro Kownacki. Al 70′ anche Di Francesco ha fatto la sua prima sostituzione favorendo l’ingresso in campo di Defrel per Pellegrini. Un minuto dopo si è verificato un doppio cambio quando a uscire sono stati, a distanza di pochi secondi, Ünder e Ramìrez rispettivamente per Perotti e Alvarez. Al 78′ è poi subentrato Antonucci al posto di El Shaarawy. Dopo l’ammonizione di Florenzi, giunta all’80′, è arrivato anche il gol degli avversari siglato da Zapata. L’ultimo cambio anche per la Samp è arrivato all’86′: fuori Torreira dentro Capezzi seguito dal secondo giallo per i blucerchiati, giunto nei confronti di Murru, a causa di un’entrata su Antonucci. Al termine dei 5 minuti di recupero concessi dal fischietto di Livorno Roma-Sampdoria è comunque terminata 0-1: all’Olimpico decide Zapata.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, ora collaboratrice nella redazione di 1927 On Air - la storia continua , in onda su Centro Suono Sport. SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

oma-Sampdoria, formazioni

Roma-Sampdoria, le formazioni ufficiali

Allenamenti Roma

Roma, il programma di lavoro settimanale in vista del match contro l’Hellas Verona