in ,

Bari: cosa ti succede?

I biancorossi non sanno piu’ vincere: terzo pari di fila. Addio promozione diretta?

Il Bari non sa più vincere. E nemmeno nel suo fortino del San Nicola, dove raccoglie il suo quarto pareggio consecutivo, dopo le X conseguite contro Spezia, Pro Vercelli e Salernitana. Esce tra i fischi dei 13.500 circa presenti il Bari di Fabio Grosso, per aver assistito ad una squadra senza personalità e per circa un’ora in balia del Novara di Mimmo Di Carlo messo benissimo in campo e atleticamente più brillante. E c’è il derby pugliese che incombe….

Bari che si presenta in campo con 3 cambi rispetto alla gara di Pescara : fuori Marrone (infortunato nella rifinitura mattutina) Basha (non ancora al meglio) e Nenè per Empereur, Busellato e Kozak. Novara che si presenta con la coppia ex Bari formata da Sansone e Puscas con Moscati preferito ad Orlandi.

Dopo i primi dieci minuti di studio dove non accade nulla, è il Bari a farsi vivo dal torpore con Kozak che viene fermato in maniera rude però regolare da Del Fabro dopo una percussione di Galano. Ma è il Novara a rendersi più pericoloso dalle parti di Micai: prima Sansone impegna l’estremo difensore biancorosso con una sventola respinta fuori area,poi al minuto 17 è l’altro ex puntero biancorosso Puscas ad andare ad una spanna dal gol colpendo bene di testa dopo un traversone di Moscati, ma la sua gioia si schianta sul palo.

Il Novara ci crede, vedendo un Bari intimorito e con la testa e le gambe probabilmente bloccate al minuto 93 di Pescara: ancora Moscati,in proiezione offensiva serve Puscas che calcia, ma trova la deviazione provvidenziale di Empereur e la sfera si spegne in corner. E’ il preludio al gol che arriva, meritatamente, al 45′ : errore di Galano che perde palla sulla trequarti, contropiede rapido dei piemontesi con Calderoni libero di involarsi nell’area barese ed imbeccare libero Puscas che stoppa e fulmina Micai. 0-1 al riposo, senza attenuanti e fischi dei tifosi biancorossi, increduli sul come la squadra si stia esprimendo.

Nella ripresa entra Franco Brienza al posto di uno spento Iocolano, con la speranza che il talento campano accenda la luce. Luce che finalmente, al minuto 62, si accende al San Nicola: calcio di punizione nei pressi del vertice d’area di rigore, pennellata di Brienza che trova la testa di Antonio Floro Flores ( entrato qualche minuto prima al posto di un evanescente Kozak) e palla sotto il sette; 1-1 e gara di nuovo in equilibrio.

La reazione del Novara c’è ed è Di Mariano che prova a creare grattacapi a Micai,con un tiro reso velenoso dalla deviazione di Busellato, ma il 12 barese para in due tempi. Il Bari ha la palla del sorpasso ancora con Floro Flores: cross al centro di D’Elia,velo di Galano ma l’attaccante napoletano dopo aver stoppato, in semi sforbiciata spara alto.

Dopo il valzer di cambi (applauditissimo Sciaudone,protagonista della cavalcata che portò i biancorossi dall’inferno dei playout alle semifinali playoff per la A,ndc) ,l’ammonizione di un punto cardine del Bari come Liam Henderson (diffidato,salterà Foggia-Bari) ed un rigore negato ai piemontesi per un fallo di mano di Floro Flores,non accade più nulla e dopo 4 minuti di recupero, l’arbitroMarini chiude le ostilità.

Per buona pace delle coronarie e sopratutto dei nervi baresi, ma i fischi si liberano leggiadri nella notte del San Nicola.

e Sabato c’è il derby di Puglia…..

Floro Flores colpisce di testa la palla del pareggio (foto FcBari1908)

 

 

Tabellino del match:

BARI (4-3-3) – Micai 6.5; Anderson 5, Empereur 5.5, Gyomber 6, D’Elia 6; Busellato 5 (Tello S.V.), Henderson 5.5, Iocolano 5 (Brienza 6.5); Cissè 5.5, Kozak 5 (Floro Flores 6.5), Galano 5. All. Grosso 5

NOVARA (4-3-3) – Montipò 6; Dickmann 6, Troest 6, Del Fabro 6, Calderoni 6.5; Sciaudone 6.5 (Seck S.V.), Moscati 6.5, Ronaldo 6; Sansone 6.5 (Di Mariano 6), Puscas 7 (Maniero S.V.), Moscati 7.  All. Di Carlo 6.5

Ammoniti: Cissè (B), Henderson (B), Calderoni (N), Ronaldo (N).

NOTE: Serata nuvolosa con qualche sprazzo di pioggia breve, temperatura gradevole. Terreno leggermente scivoloso ma in buone condizioni

Spettatori: 13.449 (abbonati 9.003, paganti 4.446)

Mirko Ambrosi

Written by Mirko Ambrosi

Nato a Bari il 9 Aprile 1988 , ho una grande passione: Il Bari.
Ed è proprio della squadra biancorossa che scrivo, a 360 gradi.
Curiosità,partite,conferenze stampa e tutte le news sulla compagine barese sempre al servizio dei lettori,tutto con imparzialità.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Falso Made in Italy, la GdF di Torino sequestra oltre 200 mila articoli di biancheria intima

Siria: forse nessun gas in quell’area.