in

Fede, scienza e diritto

Fede, scienza e diritto. Tre distinti ambiti di conoscenza, a volte in contrasto su alcuni insegnamenti, ma che possono trovare il fil rouge che conduce ad un dialogo. L’omosessualità e il transessualismo.

Il tema è racchiuso nel titolo del convegno “Omosessualità e transessualismo: un dialogo tra fede, scienza e diritto è possibile?“.

L’incontro, organizzato da Agedo Foggia “Gabriele Scalfarotto”, con il patrocinio del Comune di Foggia, avrà luogo venerdì 28 febbraio 2014, alle ore 17.30, presso la Sala Rosa del Palazzetto dell’Arte della città di Foggia.

Sono previsti gli interventi di Maria Rosaria Di Spirito e di Agostino Cursio, rispettivamente Presidente e Segretario di AGEDO Foggia; don Michele De Paolis, fondatore della Comunità Emmaus; Tiziana Carella, psicologa e psicoterapeuta; Dimitri Lioi, avvocato e attivista per i diritti LGBTI (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender e Intersessuati); Paolo Patanè, Presidente Onorario di Arcigay Foggia; Michele Sisbarra, vice presidente di AGEDO Foggia. Il convegno si concluderà con un dibattito condotto dal prof. Antonio Pepe e dalla dott.ssa Aurelia Gagliano.

locandina convegnoAntonio Belluna, socio di AGEDO Foggia ed ideatore dell’evento, commenta: “La conoscenza, l’informazione ed il sapere sono strumenti importanti per abbattere i pregiudizi in tutti gli aspetti del nostro vivere. Dobbiamo sempre stimolare la capacità di nutrire la nostra mente attraverso la conoscenza, senza arretrare di fronte a cose che non conosciamo. Non dobbiamo mai limitare l’evoluzione naturale dell’uomo e delle nostre capacità: solo così riusciremo a costruire una società civile. Le differenze sono ricchezze e valore per tutti, non priviamocene. Essere visibile è la scelta migliore per vivere pienamente la propria identità. La persona al centro di tutto: solo cosi’ possiamo soddisfare e sviluppare il cambiamento di una società, senza appartenenze e senza etichette. L’elemento base da cui dobbiamo partire per capire, conoscere e comprendere le tematiche di questo evento, sono: omosessuali o transessuali non si diventa per scelta, lo si è; l’essere persone omosessuali o transessuali non significa avere una patologia, non si cura e non e’ una moda”.

Info evento facebook: http://goo.gl/4SqmQo

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Europa League: bilancio in chiaroscuro per le italiane

Rrivolta di EuroMaidan: Tymoshenko scarcerata