in ,

Abbiate pietà di noi: andate via da Bari

Undici mesi fa finì il nostro sogno. Undici mesi dopo è la fine di un incubo: stesso scenario, protagonisti diversi. Gli stessi attori di una stagione che di fallimentare ha tutto e di meravigliosa nulla.  Ed è una fortuna se sia arrivata la matematica a condannarci, perchè, francamente, di proclami e bugie ci eravamo proprio stufati.
ANDATE VIA. L’ennesima sconcertante prestazione, l’ennesima sconfitta. Peccato sia arrivata proprio al “Francioni” di Latina, lì dove oggi c’era solo da vincere. Per la città, per vendicare il recente passato, per i tifosi (splendidi) e per il campionato. E’ sconcertante vedervi entrare in campo e sbagliare approccio, in una partita del genere. Segno tangibile che, chi indossa questa maglia, ad oggi, non abbia capito nulla di Bari e dei colori che si difendono. Non lo ha capito Nicola da quattro mesi a questa parte, non ne ha la minima idea il sig. Antonelli da inizio stagione e figuriamoci i giocatori. Timidi, svogliati e, chissà, già con la testa altrove.
Vedere un Caputo, capitano, concentrato nelle consuete ed inutili proteste, piuttosto che vedere un Galano (fuori forma?) abbozzare un dribbling e scivolare per la millionesima volta, fa veramente rabbia. Così come ascoltare l’ennesima penosa arringa difensiva di Davide Nicola, degna del peggior avvocato penalista in circolazione, rappresenta ormai la consueta presa per i fondelli di ogni sabato.
Va bene far quadrato attorno alla squadra, ma mentire dinanzi all’evidenza è un insulto all’intelligenza dei tifosi. Quella stessa evidenza con cui sarebbe doveroso fare i conti tra due settimane. Quell’evidenza che vi obbliga a far le valigie a fine stagione, se non da ora. Perchè Bari ha bisogno di tutt’altro. Bari necessita di gente con attributi e che indossi la maglia con onore. Quella stessa maglia  che per voi è solo una meta di passaggio o un buon trampolino di lancio, per noi è un vanto e motivo d’orgoglio. Per questo, se avete ancora un briciolo di coscienza e di rispetto per i nostri colori, fate le valigie e lasciate Bari e quella maglia che non vi meritano.

Segui Yepper!

Clicca MI PIACE sulla nostra fanpage Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

9 maggio: Mussolini annunciava la nascita dell'Impero

Aggiornamento sulla Serie A. Il Cesena retrocede.