in

La corsa della Roma per il recupero e la riconquista del secondo posto

Continua il periodo buio della squadra giallorossa che dopo una prestazione davvero poco brillante all’Olimpico, ripete l’errore della gara di Torino: invece di sfruttare le occasioni create e il vantaggio ottenuto, si fa riprendere questa volta dai nerazzurri grazie al gol finalizzato dal dischetto da Denis. Dopo il gol di Lopez per i granata, che ha permesso al Toro di pareggiare con la Roma, la squadra di Garcia ottiene di nuovo un solo altro deludente punto, per giunta questa volta dopo aver affrontato in casa un’Atalanta poco offensiva. I tifosi della Roma, scoraggiati dall’assenza di carattere della loro squadra, tirano le somme di una stagione che si avvia inesorabilmente verso un finale decisamente insoddisfacente.
Se gli obiettivi di inizio campionato consistevano nello scudetto e nella qualifica certa in Champions League, ora la squadra capitolina rischia anche il secondo posto. La Lazio infatti, si è dimostrata capace di un una notevole ripresa stagionale: 8 le vittorie consecutive prima del duro stop contro la prima della classe. I gol di Tevez e Bonucci per la Juve, hanno riportato sabato scorso i biancocelesti alla realtà. E’ la Roma comunque a perdere la vera occasione per effettuare il contro-sorpasso, appunto ai danni della Lazio, salita la scorsa settimana al secondo posto in solitaria (per un punto) dopo il pareggio della Roma fuori casa contro la squadra di Ventura. Adesso dunque le romane si trovano a pari punti in classifica: 58 a fronte dei 73 della capolista, ormai ad un passo dall’assegnazione del 4° titolo consecutivo.
La Roma sbaglia tanto, non sfrutta le opportunità, ed è proprio il suo clamoroso crollo fisico e psicologico a permette la rimonta della Lazio e del Napoli, tornato a vincere con la Fiorentina ed il Cagliari e soprattutto a rendersi insidioso alle spalle dei giallorossi, che ora si vedono costretti a lottare non solo per il passaggio diretto in Champions ma anche a dover star attenti a non finire catastroficamente, perfino al 4° posto. L’Europa League sarebbe un premio di consolazione amaro per una squadra dalla notevoli capacità tecniche e dalle grandi potenzialità. La Roma ora quindi dovrà rimboccarsi le maniche, affrontando le ultime 7 gare previste in campionato, come fossero 7 finali, prima di affrontare, durante la penultima giornata, il Derby contro la Lazio, che si preannuncia già da adesso, come una vera e propria finale. In palio la Champions ed il riscatto.
Veronica Sgaramella

Segui Yepper!

Clicca MI PIACE sulla nostra fanpage Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

Avatar

Written by Veronica Sgaramella

Nata a Roma nel Luglio 1990, laureata in Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso La Sapienza. Coordinatrice, redattrice e inviata di Yepper Magazine, precedentemente redattrice per Vocegiallorossa, poi collaboratrice e speaker @ 1927 On Air - la storia continua, in onda su Centro Suono Sport. Opinionista periodica sportiva a Gold TV. Ora co-conduttrice di Frequenze Giallorosse (ReteneTVision). SocialMente attiva, amo leggere, viaggiare e immortalare attimi.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

La fede non ha prezzo. Il problema è nelle fondamenta dell'identità barese.

Ecco i vincitori del Premio Pulitzer 2015