in ,

Nonostante la Juventus, la Serie A è ancora divertente

A quattro giornate dalla fine del campionato di Serie A, con lo scudetto già assegnato alla Juventus di Massimiliano Allegri, qualcuno potrebbe pensare che non ci sia più interesse nella massima competizione nazionale. Eppure non è così. Sia in testa che in coda, molte sono le squadre che cercano di conquistare un importante obiettivo.
I posti che consentono il piazzamento per le coppe Europee fanno gola a più di qualche club. A lottare per le quattro caselle libere, la prima è già stata occupata dalla Juventus, ad oggi sono ben 8 squadre. Vediamo i piazzamenti:
1° e 2° classificate: ai gironi di Champions League
3° classificata: ai Play-Off di Champions League
4° classificata: ai gironi di Europa League
5° classificata: ai Play-Off di Europa League.
Al momento la classifica vede al seguente situazione:

  • 79 punti Juventus    
  • 64 punti  Roma             
  • 63 punti  Lazio            
  • 59 punti  Napoli           
  • 52 punti  Fiorentina
  • 51 punti  Sampdoria
  • 50 punti  Genoa
  • 49 punti  Inter
  • 48 punti  Torino (con il match contro l’Empoli da giocare mercoledì 06)
  • 43 punti  Milan e Palermo (-9 sulla Fiorentina) non sono matematicamente fuori dalla corsa ma sono in una posizione molto scomoda.

Con 12 punti ancora a disposizione, Roma, Lazio e Napoli cercano l’accesso alla coppa più prestigiosa mentre le altre lottano per gareggiare in Europa League.
In coda alla classifica, con il Parma già retrocesso, sono tre le squadre che lottano per l’unico posto raggiungibile che consente la permanenza in Serie A. Prima dell’incontro Cagliari – Parma previsto per questa sera, la situazione vede l’Atalanta a 33 punti, Cagliari e Cesena a 24 e il Parma a 16.
Il calendario inoltre favorisce un finale avvincente con questi match (in maiuscolo le squadre che affronteranno fuori casa).
Per la lotta alla Champions League:

  • Roma: MILAN – Udinese – LAZIO – Palermo
  • Lazio: Inter – SAMPDORIA – Roma – NAPOLI
  • Napoli: PARMA – Cesena – JUVENTUS – Lazio

Per l’Europa League:

  • Fiorentina: EMPOLI – Parma – PALERMO – Chievo
  • Sampdoria: UDINESE – Lazio – EMPOLI – Parma
  • Genoa: Torino – ATALANTA – Inter – Sassuolo
  • Inter: LAZIO – Juventus – GENOA – Empoli
  • Torino: Empoli (mercoledì 06) – GENOA – Chievo – MILAN – Cesena

Per non retrocedere:

  • Atalanta: PALERMO – Genoa – CHIEVO – Milan
  • Cagliari: Parma (oggi) – JUVENTUS – Palermo – CESENA – Udinese
  • Cesena: Sassuolo – NAPOLI – Cagliari – TORINO

Occorre anche ricordare che la vincitrice dell’Europa League ha un posto di diritto in Champions League. Napoli e Fiorentina quindi hanno un’ulteriore possibilità in quanto in settimana giocheranno l’andata delle semifinali.
La vincitrice della Coppa Italia invece ha accesso diretto all’Europa League, ma essendo la Juventus già vincitrice dello scudetto e quindi qualificata per la Champions, questo posto è ceduto all’altra finalista, la Lazio.

Segui Yepper!

Clicca MI PIACE sulla nostra fanpage Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Game over, è giusto così. Imparare dagli errori per ripartire

I Black Bloc si potevano fermare, confessioni di un agente