in ,

Pianeta B: il resoconto della 5º giornata di Serie B

Quinta giornata scoppiettante quella giocata in Serie B. Vince e soffre il Cagliari che deve spuntarla all’ultimo contro un coriaceo Latina, tonfo del Livorno che perde 2-1 in casa con lo Spezia. Ancora una vittoria per il Crotone, stavolta in trasferta. Un’autorete e un gol di Ebagua danno al Como la prima vittoria stagionale.
Cagliari-Latina 3-2
Pronti via ed i sardi vanno in rete dopo appena due minuti con un tiro sotto l’incrocio di Davide Di Gennaro, dopo che nell’azione prima il Latina ha colpito un palo clamoroso. Latina che non ci sta e pareggia i conti con Brosco su azione sempre su corner. Ma il Cagliari da grande squadra che è torna avanti con Balzano: volée dal limite e palla all’angolino. Ma il Latina, mai domo, pareggia con un gran gol di Ammari. Tutto finito?Macche’! Infatti Giannetti, di testa, fa 3-2 e decide il match.
Trapani-Entella 4-2
Vittoria pesante quella del Trapani sull’Entella, dove però ci sono state vibranti proteste liguri per il rigore concesso ai siciliani. Vantaggio granata su rigore,generosissimo, realizzato da Scozzarella che batte Iacobucci. In chiusura di tempo è Troiano a pareggiare i conti e chiudere sull’1-1 il tempo. Nella ripresa il Trapani ritrova con Barillà il vantaggio, poi si scatena Citro: primi due gol tra i professionisti per lui,con l’intermezzo della rete di Petkovic per la Virtus.
Salernitana-Ternana 2-1
I granata di Torrente vincono in dieci, dopo l’espulsione di Trevisan. Salernitana che dopo aver subito l’espulsione passa in vantaggio con una conclusione di Franco,alla sua prima rete stagionale. Ma nemmeno il tempo di gioire che Ceravolo due minuti dopo pareggia i conti. Ma la Ternana non ha fatto i conti con Denilson Gabionetta:conclusione a giro nell’angolo basso e Arechi in festa per il gol numero 5 stagionale.
Perugia-Cesena 0-0
Il Perugia non approfitta dell’inferiorità del Cesena, che resta addirittura in nove, senza Ciano e Cascione. Gara equilibrata che però  presenta numerose occasioni da rete, soprattutto di marca perugina che può recriminare per i tre legni colpiti: il Cesena fa barricate soprattutto dopo la seconda espulsione e la gara termina 0-0.
Vicenza-Pescara 2-2
Il Vicenza agguanta il pari con un rigore di Gatto allo scadere contro il Pescara. Gara che si mette in discesa per i berici, con un penalty a favore che però Giacomelli fallisce calciando centrale. Nella ripresa dopo 5 minuti però Raicevic porta in vantaggio il Vicenza.Il Pescara reagisce in maniera veemente e non solo pareggia poco dopo con un autogol di Sampirisi ma sorpassa con un bel gol di Memushaj. Ma al fotofinish altro rigore per i veneti con Gatto che però, non sbaglia.
Pro Vercelli-Crotone 0-2
Crotone corsaro contro la Pro Vercelli. Pitagorici sempre più rivelazione con Juric che conferma quanto di bene sta facendo. Calabresi in rete con Stoian al secondo sigillo consecutivo.  Pro Vercelli che si sbilancia in avanti e che presta il fianco ai rossoblu che al 92′ raddoppiano con Yao Eloge.
Livorno-Spezia 1-2
Scivolone interno del Livorno, il primo stop della stagione dopo 4 vittorie nelle prime 4 gare.Bella sfida vibrante al Picchi con gli ospiti che passano in vantaggio con Situm che con un bel tiro fulmina l’estremo labronico. La reazione del Livorno non si fa attendere e nella ripresa arriva la rete con il pareggio di  Pasquato con una perla all’angolino. Ma è Situm che fa pendere l’ago della bilancia dalla parte ligure: assist al centro e da buon rapace Calaio’ allo scadere realizza il 2-1 definitivo.
Modena-Lanciano 1-0
A fatica, ma con ampio merito, il Modena di Crespo conquista la sua seconda vittoria stagionale. Il Lanciano non ha fatto molto per meritare di più, si è reso pericoloso in apertura di gara con Vastola sul quale è intervenuto perfettamente Provedel, ma poi ha lasciato quasi sempre l’iniziativa al Modena che crea un enorme mole di gioco ma arrivando poco lucidi sotto porta. A decidere il match un mezza rovesciata di Galloppa al 40′ della ripresa, una bella azione della squadra di Crespo completata dal guizzo del centrocampista ex Parma che torna a segnare dopo 3 anni.
Ascoli-Brescia 0-0
Il Brescia dei giovani blocca sullo 0-0 l’esperto Ascoli. La squadra di Petrone ha sofferto nel primo tempo a trovare spazi con Cacia sempre spalle alla porta e servito poco e male. Boscaglia ha disposto bene i suoi in campo tenendo sempre il gioco in equilibrio. Ma Grassi prima, sbagliando clamorosamente davanti alla porta e Cacia poi, si rendono pericolosi senza però centrare il bersaglio. Finisce così 0-0.
Novara-Como 0-2
Prima affermazione stagionale per i lariani in quel di Novara. Gara caratterizzata dal’equilibrio e dalla scarsa verve offensiva dalle due squadre, con in alcune fasi della gara quasi da ninna nanna e il “prima cosa:NON PRENDERLE”. Ma nel finale di partita è Giulio Ebagua a far pendere l’ago dalla parte comasca: prima propizia l’autorete di Faraoni, mettendo di esterno una palla dove il difensore è sfortunato e maldestro a metterla in fondo al sacco, poi al minuto 92 con un missile all’angolino realizza la marcatura del definitivo 0-2. Como che torna a vincere in B dopo quasi 12 anni (a Febbraio 2004 l’ultima vittoria contro il Treviso).

Segui Yepper!

Clicca MI PIACE sulla nostra fanpage Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici!

Mirko Ambrosi

Written by Mirko Ambrosi

Nato a Bari il 9 Aprile 1988 , ho una grande passione: Il Bari.
Ed è proprio della squadra biancorossa che scrivo, a 360 gradi.
Curiosità,partite,conferenze stampa e tutte le news sulla compagine barese sempre al servizio dei lettori,tutto con imparzialità.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Diciassette anni di emozioni con Ferzan Özpetek

Mi avete rotto il ca…lcio: fermate la giostra, voglio scendere. Tra divieti e folli decisioni, questo calcio non mi appartiene più.